Sport

S&You e Wanderfun vincono l’Autunno Inverno Salodiano 2023-2024. Concluso il Campionato invernale Protagonist della Canottieri Garda, che ha visto per la prima volta in gara anche la classe Fun.

 

È andato a S&You l’Autunno Inverno Salodiano, il campionato invernale delle classi Protagonist 7.50 e Fun organizzato dalla Canottieri Garda Salò, che ha visto la sua giornata conclusiva domenica 18 febbraio. Dopo aver disputato dieci prove totali e scartati i due risultati peggiori, l’imbarcazione di Renato Vallivero, timonata da Paolo Masserdotti (Fraglia Vela Desenzano), ha superato di un solo punto General Lee di Patrizia Anele, con al timone Mauro Spagnoli, entrambi della Canottieri Garda. Terza posizione per Whisper del timoniere armatore Andrea Taddei, altro portacolori della Canottieri Garda Salò.

Per la prima volta hanno preso parte alla manifestazione anche le imbarcazioni della classe Fun, che hanno realizzato 8 prove con una di scarto. Ha vinto Wanderfun del timoniere armatore Alberto Azzi (Vela Club Campione), seguita a un punto di distanza da Funny Frog di Paolo Tagliani (Circolo Vela Toscolano Maderno). Terzo posto per Banana Joe di Andrea Cremonesi (Circolo Nautico Portese). 

Domenica 18 febbraio le condizioni ideali del vento hanno concesso il regolare svolgimento delle tre prove in programma, sotto la guida del Comitato di Regata, presieduto da Mino Miniati, con Giorgio Battinelli, Paolo Zanellato, Ezio Pozzengo. L’Autunno Inverno Salodiano si è disputato in quattro prove complessive: 5 e 19 novembre 2023, 4 e 18 febbraio 2024. 

Sabato 17 febbraio i velisti della classe Protagonist si sono invece sfidati nell’ultima prova della veleggiata invernale in solitaria Assolo Cup. Dopo la vittoria nel 2023 Andrea Barzaghi si è riconfermato il miglior assolista, seguito da Riccardo Barzaghi e da Carlo Apostoli. Le prime tre prove dell’Assolo Cup si sono svolte il 4 e l’11 novembre 2023 e il 3 febbraio 2024.

Grande pomeriggio di festa, domenica, a Bagolino tra le due contrade Osnà e Cavril che si sono fronteggiate nella partita di calcio che segna il momento clou della straordinaria avventura estiva che vede mobilitato l'intero paese. La vittoria è andata alla contrada di Osnà che si è aggiudicata la partita ai rigori per 3 a 0. Sugli spalti il tifo delle grandi occasioni con una parte della tribuna colorata di bianco e rosso e l'altra di azzurro e giallo. È stata una sfida sofferta e appassionante.  Alla fine a spuntarla sono stati i gialloazzurri di Osnà. E dopo la festa che ha visto coinvolti tutti, ma proprio tutti, ora si pensa già al prossimo anno e ad una nuova grande sfida. Tra la capra e il drago! Chi avrà la meglio? L’astuzia della capra o l’ardimento del drago? La risposta nel 2024.

Martedì 23 maggio a partire dalle 9, presso lo stabilimento Valsir di Vobarno, verrà festeggiato il passaggio del giro d'Italia con l'animazione di Radio 51. Tutti a KM.0 per una mattinata speciale!

Valsir invita tutti a festeggiare il passaggio da Vobarno della 18esima tappa del giro d'Italia che partirà da Sabbio Chiese e avrà come traguardo Monte Bondone, in Trentino. L'iniziativa prevede uno spettacolo di mountain bike freestyle con Vittorio Brumotti e Onehundred team show.

Durante tutta la mattinata sarà presente il campione Sonny Colbrelli, mentre l'animazione dell'evento sarà garantita dai dj di Radio 51. Ai presenti saranno inoltre distribuiti gadget esclusivi, realizzati per l'occasione.

Manerba del Garda celebra la XX Giornata Nazionale del Trekking Urbano con "Trekking a colori: pratiche di sostenibilità attraverso i secoli", un evento che si terrà martedì 31 ottobre con partenza alle 9:30 dalla pieve vecchia.

Organizzata dalla locale Pro Loco, l’iniziativa costituisce un'opportunità straordinaria per gli amanti della natura, della storia e della sostenibilità, che potranno conoscere una forma di turismo unica, lontana dai circuiti tradizionali e dedicata all'esplorazione di spazi e itinerari di grande pregio, spesso sconosciuti al grande pubblico.

“Il trekking urbano - spiega la presidente della Pro Loco Sara Franzoni - è molto più di una semplice passeggiata; è un'esperienza che unisce cultura, tradizione, sport e gusto, attraverso percorsi caratterizzati da panorami esclusivi, adatti a tutte le età e che non richiedono un allenamento particolare. Manerba è uno dei 101 comuni italiani che partecipano al progetto nazionale, per celebrare il proprio territorio, la sua bellezza e i suoi sapori, dato che alla fine del percorso sarà possibile anche sperimentare una degustazione all'insegna della sostenibilità, nello spiazzo della cascata dell'antico Mulino".

Ad accompagnare i partecipanti saranno Elisa Bodei, Guida Escursionistica Ambientale, e Carla Rimoldi, insegnante e appassionata di territorio e tradizione, che illustreranno il percorso completo e le sue affascinanti opportunità di scoperta, guidando i visitatori attraverso le epoche e le vicende che hanno plasmato Manerba nel corso dei secoli. 

L'itinerario inizia dalla Pieve Vecchia e conduce i partecipanti in un viaggio che abbraccia l'intera storia del luogo, dalla preistoria all'epoca romana e medioevale. Raggiungendo la costa del lago, gli escursionisti avranno l'opportunità di ammirare le acque del Garda, celebrate dai versi di Catullo e Dante, una destinazione turistica ecologica e una fonte di tesori locali come olio e vino. Il percorso prosegue lungo la foce del Rio Avigo, rivelando la ricchezza della biodiversità custodita dal Parco Naturale del Rocca di Manerba e portando i partecipanti all'antico Porto Torchio, un luogo che una volta era il ritrovo dei pescatori e contadini della Valtènesi.

La salita al Belvedere offre panorami spettacolari sulle spiagge sabbiose amate dai bagnanti, mentre i versi di un cantastorie allieteranno il cammino. I partecipanti giungeranno infine a Pisenze, il cuore della riserva, e ripercorreranno le gesta della Pattuglia Alta Velocità che, 90 anni fa, ottenne il record di velocità per idrovolanti tuttora imbattuto, tra il Sasso che domina il lago e i profumi della Via del Bosco. Il sentiero della Canal, costeggiato dai caratteristici muri a secco, condurrà infine verso Porto Dusano e lo spiazzo della cascata dell'antico Mulino, dove gli escursionisti avranno l'opportunità di gustare i sapori autentici del territorio.

L'escursione guidata avrà inizio alle 9:30 presso la Chiesa di Santa Maria in Valtenesi, Pieve Vecchia, dopo un'accoglienza alle 9:15. La durata stimata del percorso sarà di circa 2 ore e 30 minuti, coprendo una distanza di 5.6 chilometri. La difficoltà del percorso è di media entità, per cui  questa esperienza risulta adatta a una vasta gamma di partecipanti.

Per ulteriori informazioni e prenotazioni, è possibile contattare la Pro Loco Manerba del Garda tramite email all'indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. o chiamando il numero 0365/552745.

Pronto a Desenzano il primo campo da padel all’aperto, grazie al Gruppo Sportivo di San Martino d/B. L'inaugurazione si è svolta sabato 1° luglio e ora il campo è a disposizione degli utenti. 

Luglio inizia con una novità sportiva a Desenzano: apre i battenti il campo da padel del Gruppo Sportivo di San Martino d/B, in via Pietro Zeneroni 1, presso il centro sportivo. L’inaugurazione ufficiale si è tenuta nel pomeriggio di sabato 1° luglio alla presenza delle autorità cittadine, tra cui l’assessore ai Lavori pubblici Giovanni Maiolo. Dopo il taglio del nastro, via libera ai primi tiri da parte dei giocatori che hanno voluto provare il campo. 

Il progetto parte da lontano, nello spirito che da sempre anima il G.S. San Martino, gruppo longevo – nato nel 1966 – e molto attivo sul territorio, che negli anni si è impegnato nel far crescere il centro e diversificare le discipline per coinvolgere varie fasce d’età. Il gruppo sammartinese oggi conta oltre 300 soci, quasi tutti atleti a vari livelli, dall’agonista all’amatore, dai più piccoli agli over 70. Tanti gli sport che il gruppo promuove: calcio, volley, ciclismo, tennis e ora anche padel. Come mai il padel? Perché è la moda più praticata del momento e a Desenzano, fino ad oggi, mancava un campo all’aperto.

Questo sport di derivazione spagnola, pàdel, strizza l’occhio al tennis. Nato negli anni ’70 in Messico, e diffusosi in Spagna negli anni ’80, è stato riconosciuto come disciplina sportiva dal Coni nel 2008. In Italia la sua esplosione si deve alla nazionale maschile che nel 2019, battendo in finale la Francia, si è aggiudicata per la prima volta i Campionati europei di Padel, a Roma. Negli ultimi anni lo sport è diventato “virale”. Il suo pregio è di essere un gioco veloce che necessita di buoni riflessi, permette di allenare la coordinazione generale e il controllo delle traiettorie, e si gioca in doppio. È proprio lo spiccato carattere sociale che lo rende molto apprezzato, appassionando anche molti vip e rubando la scena al più tradizionale “calcetto”. 

Nel 2021, nonostante le difficoltà dovute alla pandemia, si è presentata l’opportunità di gettare le basi per un nuovo progetto e, grazie al primo sponsor, è partito l’iter burocratico che ha impegnato il direttivo del GS per tutto il 2022 fino alla realizzazione del campo da padel. «Grazie a tanti amici, artigiani tesserati e sostenitori fondamentali per completare il campo, siamo riusciti ad arrivare al traguardo odierno – dichiara il presidente del G.S. San Martino Michele Bordignon –. Appena la struttura sarà a pieno regime, come società sportiva puntiamo ad avere squadre agoniste, amatori e una Scuola Padel per grandi e piccoli, esattamente come avviene ora nella nostra sezione tennis; tra l’altro la federazione è la medesima».

Conclude il presidente: «A nome mio e del consiglio direttivo, ringrazio sentitamente tutti coloro che hanno creduto in questo difficile progetto, sostenuto interamente dal Gruppo Sportivo con l’aiuto di alcuni sponsor. Grazie a Green Service di Pinelli Lionella, che per primo ha creduto nella realizzazione di questo sogno, a Vierre di Luca Valbusa, grande amico del GS ed ex consigliere, a Paolo Guzzoni di Teseo, amico da sempre e sostenitore del GS, e a tutti i tesserati che hanno partecipato alla realizzazione mettendo oltre alla loro professionalità quella cura in più che si dedica alle proprie cose».

Per il sindaco di Desenzano Guido Malinverno, intervenuto con un messaggio, «questo è un momento davvero speciale che premia la città di Desenzano e la forza di volontà del Gruppo Sportivo San Martino. Regaliamo ai nostri concittadini, ai nostri ragazzi e ai nostri ospiti una nuova opportunità che si somma alle tante occasioni sportive, e non, già presenti sul territorio. La scelta di oggi premia tutte le parti in causa e di questo ringrazio il presidente Michele Bordignon e il direttivo. La collaborazione con il Comune è di antica data e si basa su un rapporto trasparente di proficua collaborazione e reciproca stima. Se riusciremo a ospitare il concerto dei Nomadi è anche, e soprattutto, merito del GS San Martino, così come è merito loro se si riescono a organizzare, gestire e condurre feste che rendono questo complesso sempre appetibile».

Il campo da padel presso il centro sportivo di San Martino d/B è all’aperto, di dimensione standard 10x20 metri. La slot, ovvero il tempo di durata del gioco di un’ora e mezza, costa 40 euro. È stato creato un gruppo Whatsapp dove scambiarsi opportunità di sfida, moderato da Martina Ficcaglia, responsabile della neonata sezione Padel GS. C’è la possibilità di noleggiare la racchetta e acquistare le palline. Con l’acquisto del pacchetto da dieci slot, tesseramento incluso e grandi vantaggi e promozioni. È possibile anche prenotare online sulla piattaforma Wansport lo slot di gioco. 

È una settimana davvero speciale per Primo piano, la trasmissione di Radio 51 con Maria Paola Pasini e Marcello Mora. Ospite dello spazio quotidiano sarà Sonny Colbrelli, il campione valsabbino testimonial della tappa locale del Giro d'Italia in partenza da Sabbio Chiese.

Il 23 maggio tutti per strada per veder passare la carovana rosa. Con Sonny trascorreremo una settimana in attesa del grande evento. Non mancate tutti i giorni alle 8 e alle 12:30 con Sonny Colbrelli. E il 23 mattina tutti davanti al piazzale Valsir a Vobarno, ci sarà anche Radio 51!

Nel corso della settimana europea dello sport, in programma dal 23 al 30 settembre, sabato 23 settembre la città di Desenzano offre alcune proposte per tutti, la prima delle quali è una camminata tra gli ulivi con ritrovo alle 8:30 presso il frantoio Montecroce, in viale Ettore Andreis 84.

Con il ritrovo alle 8:30, la partenza è prevista per le 9. La camminata è organizzata dallo stesso frantoio in collaborazione con il CAI di Desenzano e alla fine prevede una visita guidata al frantoio con una degustazione di olio. La partecipazione è libera e gratuita, ma bisogna prenotarsi a questo link.

Nel pomeriggio sarà invece la volta di "Giochi intorno al lago", con ritrovo alle 15 presso il parco del laghetto Oriana Fallaci (via Giotto). L'attività continuerà fino alle 18 a cura del CAI di Desenzano.

Infine, alle 18:30 presso il parco dell'idroscalo (via Motta), serata di yoga al tramonto. Chi partecipa è pregato di giungere sul posto con il proprio tappetino.

 

 

La Canottieri Garda ha presentato la sesta edizione del Triathlon Sprint Città di Salò che coinvolgerà sia Salò che San Felice del Benaco (nella foto, la conferenza stampa).

 

A San Felice del Benaco, presso l’ex Monte di Pietà, la Canottieri Garda Salò ha presentato la sesta edizione del Triathlon Sprint Città di Salò, terza prova Coppa Lombardia age group e Coppa Lombardia YB e JUNIOR, che si terrà domenica 28 maggio. A fare gli onori di casa è stato il sindaco di San Felice del Benaco Simone Zuin, affiancato dal vicesindaco della Città di Salò Federico Bana, per ribadire la stretta collaborazione tra le due amministrazioni, non solo per questo evento ma anche per progetti futuri.

“Il nostro comune - ha dichiarato il sindaco Zuin - è alla costante ricerca di partner per l’organizzazione di eventi sportivi di qualità. Abbiamo intenzione infatti di investire anche i prossimi anni in questa manifestazione di alto livello perché siamo convinti che il turismo sportivo sia qualificante per la sponda bresciana del nostro lago”. Il presidente della Canottieri Garda Salò Marco Maroni, dopo aver ringraziato le istituzioni e raccontato la manifestazione, ha sottolineato il ruolo degli sponsor che sostengono la società e le sue squadre agonistiche. In particolare, gli sponsor tecnici del 6° Triathlon Città di Salò saranno Mata, Synlab e Benaco Energia. “E’ per noi motivo di orgoglio - ha aggiunto Maroni -  vedere come lo sport riesca a creare sinergie tra diverse realtà del territorio verso un unico obiettivo. Come sempre, la Canottieri può continuare a crescere grazie alle collaborazioni di enti pubblici e privati”. 

I tre percorsi che compongono l’evento - nuoto, bici e corsa - sono stati poi illustrati dal responsabile tecnico Massimo Ruffini. Il via è fissato alle ore 13 per la prima frazione di nuoto, 750 m con partenza dalla “spiaggetta delle Rive”, antistante Via Pietro da Salò, dove viene confermata la zona cambio. Seconda frazione in bici: 20 Km su un percorso collinare che raggiungerà il Comune di San Felice del Benaco passando per la panoramica Via Zette, con ritorno a Salò per l’ultima frazione di corsa da 5 Km. Il tracciato attraversa vicoli del centro storico e lungolago, su una pavimentazione impegnativa che alterna marmo e sampietrini, dove in passato si è definito spesso l’ordine di arrivo.

Per info e iscrizioni: www.canottierigarda.it

 

Giorgio Tonoli, presidente dell' AC GAVARDO,e Riccardo Toffolo, responsabile del settore giovanile, sono ospiti questa settimana nella trasmissione primo piano con Maria Paola Pasini e Marcello Mora. Al centro dell'attenzione dunque il calcio e le attività sportive e educative dell'associazione di Gavardo. Vi aspettiamo non mancate dal lunedì al venerdì alle 8 e alle 12:30.

Domenica 3 settembre si terrà l’undicesima edizione della manifestazione dedicata agli sport più diffusi e popolari, ma anche a quelli "di nicchia". Inizio alle 14. In caso di maltempo, l'evento sarà spostato a domenica 17 settembre.

Dagli sport più diffusi, come tennis, atletica, basket, pallavolo, ciclismo (nelle varie declinazioni), tennistavolo, corsa, arrampicata, ginnastica, ballo e danza (dalla classica alla contemporanea, passando per le latino-americane), ad altri appena meno frequentati, come equitazione, scacchi, hockey, tiro con l’arco e diverse arti marziali, fino a quelli meno noti (e quindi più interessanti da scoprire), come twirling, triathlon, rugby, fitness, softair e tiro alla fune. Tutti potranno essere testati, domenica 3 settembre alla Festa dello sport nel centro storico di Arco, dove una quarantina di postazioni sarà gestita da altrettante associazioni, pronte a far sperimentare, specie ai più giovani, il grande mondo dello sport. E a chi eseguirà il test completo di almeno cinque discipline, in omaggio un gadget a sorpresa.  

Ci saranno anche l’Aia, l’Associazione italiana arbitri, l’Associazione registro storico del Capriolo (moto d’epoca prodotta dall’inizio degli anni Cinquanta dall’azienda aeronautica Caproni di Arco) e il Gameag, il Gruppo auto moto d'epoca Alto Garda. Inoltre, gli info point del Comune di Arco, del Comune di Borgo Lares (che gestisce gli impianti di risalita di Bolbeno) e dei Nu.vol.a. Alto Garda e Ledro.

L’inizio è alle ore 14 all’info point con un momento inaugurale, presenti l’amministrazione comunale e due testimonial d’eccezione: Malika Bellomi e Beatrice Conti, le giovani veliste del Circolo Vela Arco recentissime campionesse mondiali nella classe 29er a Weymouth in Inghilterra. Quindi, via alla festa. Verso le 17, novità molto apprezzata l’anno scorso, una merenda per tutti in viale delle Magnolie. In caso di maltempo l’evento sarà spostato a domenica 17 settembre.

Nata nel 2011 e subito «vincente», la Festa dello sport si caratterizza sia per la grande partecipazione di pubblico, sia per il gradimento entusiasta delle associazioni sportive, di tanti sportivi grandi e piccoli e delle loro famiglie. Tutte le edizioni sono state un successo, con tantissimo pubblico e soprattutto tantissimi ragazzi a sperimentarsi nella prova dei più diversi sport.

"Per l’amministrazione comunale - ha dichiarato l'assessore allo Sport Dario Ioppi - è un impegno gravoso, ma anche un grande successo. E' il momento in cui il nostro territorio mostra tutto quello che può offrire e in cui viene gratificato il grande lavoro di tantissimi volontari che con passione tengono in vita tante associazioni, accogliendo e seguendo centinaia di giovani". "Dopo la pandemia, che ci ha costretti ad annullare le edizioni del 2020 e del 2021, - ha commentato Serena Rebucci, responsabile dell'Ufficio Sport e Turismo - la Festa dello sport è tornata l’anno scorso, ma ancora con un certo timore. Quest’anno siamo alla vera ripartenza. Le associazioni che hanno aderito sono una quarantina, su una ottantina registrate all’albo comunale, in linea con le edizioni pre covid. Novità di quest’anno: una grande immagine del castello di Arco con la scritta 'C’ero anch’io', dove potersi scattare una foto ricordo". 

"La festa dello sport  - ha concluso il sindaco Alessandro Betta - è davvero un successo, che da tanti anni rimane giovane e sempre sulla cresta dell’onda. Per questo stiamo lavorando per ripetere anche quest’anno il bonus giovani, un sostegno economico che stimoli a iscriversi a un’associazione sportiva o culturale, visti anche i dati che parlano di un disagio giovanile preoccupante e visto com’è stato apprezzato finora. D’altronde il nostro è un territorio straordinario che consente di praticare tantissimi sport in un contesto naturale bellissimo, quindi una opportunità da cogliere".

Ormai ci siamo, è arrivato il giorno X per il passaggio del Giro che attraversa le strade della Valsabbia e del Garda: martedì 23 maggio. E sarà Sonny Colbrelli, il campione valsabbino ad essere testimonial della tappa locale del Giro d'Italia in partenza da Sabbio Chiese. Ne abbiamo parlato la scorsa settimana su radio 51.

Il 23 maggio tutti per strada per veder passare la carovana rosa. E il 23 mattina tutti davanti al piazzale Valsir a Vobarno, per fare festa ci sarà anche Radio 51!

Sabato 15 aprile dalle 14:30 alle 21 si terrà la seconda edizione (nella foto, la prima edizione dello scorso anno) di Notte blu: la bici illumina la città! La manifestazione si svolgerà tra piazza Loggia, largo Formentone e quattro punti bici alle porte del centro storico. 

A pochi giorni dall’approvazione definitiva in Consiglio Comunale del Biciplan, il piano-programma comunale della mobilità ciclistica previsto dalla legge quadro sulla ciclabilità, Brescia ospita un appuntamento tutto dedicato alle due ruote, in un’edizione particolarmente ricca e articolata, appositamente pensata per l’anno di Bergamo Brescia Capitale della Cultura 2023.

Per far crescere la mobilità ciclistica non basta infatti investire in infrastrutture adeguate, ma è altrettanto necessario e fondamentale sostenere l’utilizzo della bicicletta nella vita di tutti i giorni. Ed è proprio questo il senso delle iniziative promosse, il cui obiettivo è creare una community forte e stabile e promuovere la cultura della ciclabilità. L'evento è organizzato dal Comune di Brescia e Brescia mobilità, in collaborazione con Legambiente e numerose altre associazioni e realtà del territorio.

Il programma prevede che per tutto il pomeriggio in piazza Arnaldo, piazzale Cesare Battisti e nei parchi La rosa blu e Torri gemelle sia posizionato un Punto Bici per un controllo gratuito delle biciclette a cura dello staff di Decathlon. Tutti coloro che si presenteranno riceveranno il timbro per ritirare un gadget speciale in Piazza Loggia. Nel corso dell'evento, inoltre, per le vie del centro storico circolerà Pedala Piano, un pianoforte su due ruote.

Alle 15:30 presso il parco Torri gemelle partirà una biciclettata per i più piccoli alla conquista della città, mentre nel Punto Bici di largo Formentone a partire dalle 16:30 e fino alle 19:30 saranno attivi stand e spazi espositivi dedicati al mondo delle due ruote, con associazioni e ciclofficine della città di Brescia. 

Piazza Loggia sarà il luogo principe della manifestazione, con un laboratorio creativo a tema bici per bambini, un set fotografico a due ruote per una foto ricordo, la possibilità di provare tandem, bici speciali e bici…senza ruote; infine, chi lo desidera potrà avere un originale ritratto in bici dipinto a mano in tempo reale. Il tutto fra le 16 e le 18:30. Successivamente, fra le 18:30 e le 19:30 sarà la volta di uno spettacolo ciclocomico, “Giro della Piazza” della compagnia Madame Rebiné. Sono molteplici i partner che animeranno la piazza con la loro presenza: Ambiente Parco, Fondazione Cogeme, Comune di Castegnato, Decathlon, Edubike, FIAB, Greenway Valli Resilienti, Legambiente, PedalAbile e Pedala Piano.

L'evento si concluderà con la visita guidata in bici tra le vie del centro storico al chiaro di luna a partire dalle 19:30. Sono previsti tre diversi percorsi: Brescia Liberty, Brescia Nobile, Brescia Guelfa.

Si raccomanda ai ciclisti partecipanti di indossare il casco e di utilizzare una bicicletta munita di luci notturne per la visita guidata serale. Tutti gli eventi della Notte Blu sono ad ingresso libero. 

Altri articoli...