SECONDO PIANO

Un motociclista tedesco è stato coinvolto in un incidente avvenuto sulla strada Capovalle Valvestino.

Il centauro ha sbattuto violentemente contro un'auto che procedeva nella direzione opposta. A bordo una famiglia di Barghe. Il motociclista è stato portato in ospedale a Brescia con l'eliambulanza. Rilievi in corso per stabilire l'esatta dinamica dello scontro.

 

Un quarantenne di Salò è stato denunciato dalla polizia locale della Vallesabbia per omissione di soccorso per non essersi trattenuto sul luogo di un incidente nel quale era rimasto ferito in modo non grave un giovane alla guida di un motociclo.

E' accaduto il giorno di mercato a Gavardo nelle vicinanze di piazza Aldo Moro dove sono collocate appunto le bancarelle. Nel fare manovra il quarantenne salodiano ha urtato un motociclista di passaggio che è caduto a terra ed è rimasto ferito e dolorante. Il conducente della vettura si è fermato, ma poi ha ritenuto di allontanarsi dal luogo dello scontro. Grazie alle testimonianze delle persone presenti sul posto la polizia locale ha rapidamente rintracciato l'uomo e lo ha invitato a recarsi nel comando.

Il quarantenne gardesano si è recato dai vigili e ha riconosciuto le sue responsabilità. Si è difeso dicendo che aveva avuto la percezione che il giovane alla guida del motociclo non avesse subito particolari danni.

Continuano le ricerche del turista inglese disperso da venerdì scorso nelle profonde acque dell’alto Garda antistanti il litorale del Comune di Limone.

In particolare, dalla giornata di ieri stanno anche operando squadre di Sub della Guardia Costiera di Genova e dei Vigili del Fuoco di Milano mediante l’impiego di apparecchiature strumentali per ricerche in alti fondali con R.O.V. e SONAR, imbarcati sulle unità navali della Guardia Costiera di Salò e dei VVF di Bardolino, che scandagliano il fondale, in quel tratto di lago profondo anche più di 300 metri.

Le attività di ricerca proseguiranno, quindi, anche nei prossimi giorni sotto il coordinamento della Guardia Costiera del Lago di Garda, in sinergia con i Vigili del Fuoco del Comando Provinciale di Brescia.

 

Nei fine settimana estivi davanti al castello sarà presente un presidio medico sanitario fisso della Croce Rossa Italiana a disposizione di cittadini e turisti.

La postazione fissa ha già iniziato il servizio ed è frutto di un lavoro corale. Nelle giornate di sabato e domenica un equipaggio delle Croce Rossa Italiana dotato di ambulanza stazionerà davanti al Castello di Sirmione. L’importante iniziativa è stata resa possibile grazie alla collaborazione tra diverse entità che hanno deciso di spostare temporaneamente qui l’ambulanza e l’equipaggio della CRI di Pozzolengo: l'Azienda Regionale Emergenza Urgenza AREU (D.G. Dr. Alberto Zoli) tramite la propria AAT Provinciale Articolazione Aziendale Territoriale (Direttore Dr. Marco Botteri e Coordinatore Fabio Arrighini); il Comitato della Croce Rossa di Calvisano (Desirè Treccani presidente del Comitato e Mirko Filippini referente dell’Unità Territoriale Garda Bresciano) oltre alla Giunta del Comune di Sirmione che ha reperito un idoneo locale presso l’Infopoint in collaborazione con Cars - Consorzio Albergatori Ristoratori Sirmione.

“Sono soddisfatto di questo nuovo e importante obiettivo raggiunto a tutela della salute dei cittadini e dei turisti sirmionesi – commenta Massimo Padovan, assessore alla Protezione Civile - e ringrazio il sindaco Luisa Lavelli che ha sostenuto la realizzazione di questo servizio di presidio medico sanitario fisso d’emergenza”. Si ricorda che il lago di Garda da sempre è all'attenzione di AREU; vengono infatti annualmente attivati mezzi speciali che danno in estate maggiore copertura proprio a questo territorio: Motosoccorso con infermiere AREU Alto Garda con moto ANC Volciano; Motosoccorso Basso Garda con infermiere AREU C on moto Croce Bianca Brescia;  Idroambulanza CRI con infermiere AREU; Supporto Sanitario a Guardia Costiera Salò con medico o infermiere AREU.

Inoltre è data alla AAT anche la possibilità di spostare temporaneamente in modalità dinamica mezzi del territorio dalle loro sedi ufficiali ad aree con maggiore afflusso turistico, come avvenuto in questo caso. La postazione di soccorso prevede lo stazionamento di un equipaggio a Sirmione in modalità dinamica dalle ore 10 alle 18 a disposizione della SOREU ALPINA Sala Operativa Regionale Emergenza Urgenza, per muoversi su tutto il territorio ove siano richiesti interventi.

Tre eventi ad agosto al Luna Park di Desenzano: il 5 agosto la Festa della Famiglia, l’11 agosto la Notte Hawaiana e il 12 Luna PArt con Madame Sisi.

Agosto è iniziato ed è ancora tempo di eventi al Luna Park di Desenzano. Il parco divertimenti rimarrà allestito per tutto il mese, fino al 28 agosto. C’è ancora tempo per godersi l’estate sulle giostre.

Gli ultimi due eventi in programma sono la “Festa della Famiglia”, una serata di divertimento formato famiglia, con giostre scontate per tutti, grandi e piccoli, venerdì 5 agosto; giovedì 11 agosto la “Notte Hawaiana”, per riempire di fiori e colori il Luna Park e diffondere l’allegria di una festa tropicale, dove gli organizzatori invitano gli ospiti a presentarsi vestiti con motivi e accessori floreali per ricevere uno sconto da usare nella serata. Infine, venerdì 12 agosto, sarà la volta di “Luna PArt”, la serata prevista per lo scorso 29 luglio e rinviata a causa della pioggia, un evento ironico, sorprendente e divertente sotto tutti i punti di vista, con Madame Sisi e le sue Drag Queen.

Il Luna Park è aperto tutte le sere, dalle ore 20, e vi aspetta anche per la grande serata di Ferragosto.

La direzione del Luna Park rimarca l'impegno costante nel garantire la sicurezza nell’area, fino a tarda serata. Nei momenti di maggiore affluenza ciò viene fatto anche ricorrendo a guardie di sicurezza private, per tutelare famiglie e bambini che affluiscono al Luna Park, affinché tutti possano entrare e divertirsi in tranquillità. Si rinnova la richiesta a tutti gli ospiti di collaborare nel mantenere un atteggiamento responsabile e rispettoso e consentire a tutti quanti di godersi la gioia delle serate estive al Luna Park di Desenzano.

 

Ritornano gli appuntamenti per piccoli e grandi appassionati di storia ed archeologia presso l’area del Lucone di Polpenazze in concomitanza con la ripresa della campagna di ricerche 2022.

Il primo appuntamento da segnalare è quello di “A scavo aperto”, il ciclo delle consuete visite guidate, in programma ogni venerdì pomeriggio alle ore 15:00 direttamente presso il sito.

Domenica 7 agosto ci sarà invece il divertente evento per le famiglie “Chi cerca trova! Caccia al tesoro al Lucone”.

In questa occasione, dopo un breve percorso guidato alla scoperta del sito palafitticolo patrimonio Unesco, i partecipanti, suddivisi in squadre, dovranno trovare un tesoro tra gli scavi archeologici, raccogliendo tracce ed indizi per superare le prove che troveranno lungo l’itinerario.

L’attività, in programma dalle ore 10:00 alle 12:00, è riservata ai bimbi dai 6 agli 11 anni ed accompagnati.

Per la caccia al tesoro è necessaria la prenotazione, da effettuarsi telefonando allo 0365.371474 (entro venerdì 5, dalle 9:30 alle 12:30) oppure al 338.9336451, inviando una mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., o, ancora, tramite il link del modulo di iscrizione sul sito web del MAVS.

Tutte queste iniziative sono gratuite e curate dal servizio didattico del MAVS in collaborazione con la cooperativa La Melagrana.

 

 

 

In questi giorni e fino al 27 agosto è possibile visitare la villa romana in compagnia di rievocatori storici, con possibilità di scelta fra il primo turno alle 17:30 e il secondo alle 18:30. Prenotazione obbligatoria al numero 0365.515114.

 

L'iniziativa è organizzata dal Comune di Toscolano Maderno e da Ecomuseo Valle delle Cartiere e prevede una visita alla villa romana con una guida d'eccezione: Marco Nonio Macrino, antico romano, che la conosce particolarmente bene visto che è un suo contemporaneo. La visita guidata teatralizzata continuerà per quasi tutto il mese di agosto, ma deve essere prenotata perché i posti sono limitati.

Per ulteriori informazioni, Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Un Museo proiettato a colori! Fino al 6 agosto tutte le sere (dalle h. 21 alle h. 24) a Gavardo grande spettacolo di videomapping con il Museo Archeologico che uscirà dalle sale prendendo vita sulle pareti del palazzo prospicente piazza De Medici, giocando con la struttura architettonica dell’edifico risalente al XIV-XV secolo.

“Il Museo non è un’istituzione aulica e per pochi, ma un luogo dove ci si può incontrare, divertire, apprendere, ma anche insegnare e comunicare. Attraverso la memoria delle cose il Museo ci racconta la storia dell’uomo dalla sua prima comparsa alle soglie del Rinascimento” commenta Giovanmaria Flocchini, Presidente della Comunità Montana, presentando l’iniziativa che è stata inaugurata, unitamente ad uno spettacolo musicale, alle h. 21 di giovedì 21 luglio ed aggiungendo: “Il Museo ha il compito di preservare questi straordinari oggetti ma non per se stesso, bensì per renderli fruibili negli anni dalle generazioni di cittadini interessati alla storia della loro terra. Questa iniziativa infine vuole anche contribuire a rinsaldare i legami con la propria comunità dopo il lungo periodo di ristrettezze dovute al Covid”.

“Mavs – il tuo museo…” è lo slogan di una articolata serie di iniziative del Museo Archeologico della Valle Sabbia. denominate ““INN- Valle Sabbia – Innovative and immersive Experience nei poli culturali Valsabbini” che prenderanno corpo nei prossimi mesi, mentre per ora sarà “Il Viaggio per immagini nella Storia” ad essere protagonista con l’orso delle caverne del Buco del Frate di Prevalle, vasi neolitici e dell’età del Rame di Monte Covolo che lasceranno per alcune sere le vetrine del museo per giocare con il pubblico. La celebre piroga del Lucone e il famoso vaso borraccia della necropoli di Salò fanno la loro comparsa sfruttando le caratteristiche della facciata.

I pezzi più famosi ed alcuni meno conosciuti allieteranno per alcuni giorni le serate dei gavardesi. L’iniziativa è realizzata dal Museo Archeologico della Valle Sabbia – Fondazione “Piero Simoni” e dalla Comunità Montana di Valle Sabbia, con il patrocinio del Comune di Gavardo e il contributo di Regione Lombardia. Per la serata di presentazione, giovedì 21 luglio, le immagini sono state accompagnate, sempre in linea con la filosofia del museo che cultura significa contaminazione, dalle note del Coletivo Bresamba. Il videomapping è stato realizzato da Guru Lab di Brescia (BENOW), un laboratorio di progettazione e produzione di allestimenti per eventi multimediali. I materiali sono stati selezionati dal Direttore del Museo e da una commissione interna. L’uso delle immagini è stato autorizzato dal MIC.

 

Nella suggestiva cornice di Villa Galnica (via Roma 4), il Comune di Puegnago del Garda ha organizzato la rassegna "Puegnago che legge - 6 autori sotto le stelle". Gli eventi si apriranno giovedì 4 agosto alle 20:30. Tutti gli incontri sono gratuiti e senza prenotazione.

 

Un'offerta ricchissima quella preparata dal Comune di Puegnago per questa estate 2022, in collaborazione con la biblioteca e l'associazione culturale ricreativa Puegnago e Raffa. Si tratta di sei incontri con altrettanti autori, sia scrittori locali che di rilievo nazionale, nei mesi di agosto e settembre, sempre con inizio alle 20:30. Con gli ospiti dialogherà Roberta Ghirardi, bookblogger e fondatrice del blog letterario "Il sole di Leo", che da anni si occupa di recensioni di libri.
 
La rassegna si aprirà il 4 agosto con Enrico Mirani, inviato speciale del Giornale di Brescia, con il suo I due Brigadieri, vite e delitti  fra il Carmine e il Sentierone, Brescia e Bergamo, 1923. Una rapina e due misteriosi omicidi muoveranno le indagini del Brigadiere del Carmine e condurranno il pubblico per le vie di Brescia tra misteri e storia.
 
Il 18 agosto Roberto Bonzi presenterà Tutto mi piace, ambientato nel mondo dei social. Samuele sparisce nel nulla tra il silenzio dei genitori e le voci dei social, ma come sempre la verità non è quella che si racconta. Il 25 agosto sarà il turno di Virginia Bramati e il suo Un bacio con gli occhi, storia emozionante e molto attuale di suspence, coraggio e speranza sull'amore che sembra impossibile e invece è vicinissimo.
 
Il 1 settembre il giornalista del Giornale di Brescia, Enrico Giustacchini, presenterà il nono capitolo della serie del Giudice Albertano, Il Giudice Albertano e il caso del santo senza volto. L'investigatore medievale amatissimo dai bresciani questa volta sarà alle prese con una serie di delitti commessi a Ponte Zanano. Giovedi 8 settembre Mauro Biagini porterà sul Garda la sua magliaia Delia e presenterà C'è un cadavere sui bastioni di Porta Venezia, in cui la protagonista milanese sarà alle prese con un cold case. Concluderà la rassegna Lorenzo Sartori con le investigazioni del suo Andrea Basilio, in Il filo sottile di Arianna.
 
La rassegna si aprirà con un brindisi. Gli eventi sono gratuiti e senza prenotazione, nel rispetto della normativa Covid-19.

Trecentotrenta i tiratori presenti alla competizione in onore del 40mo anniversario del Concaverde. Il trofeo Fondatori vinto da Albino Del Baldo. Il presidente Ivan Carella: «Oggi ricordiamo chi ha creato il nostro impianto e ringraziamo chi porta avanti il loro sogno».

 

Una gara scenografica, con tanto di sfide a eliminazione diretta e finalissima in notturna, ha contraddistinto il quarantesimo anniversario della fondazione del Trap Concaverde a opera di Egidio Tolettini, Fausto Chiaramonti, Roberto Zilioli e Bruno Carella. Un evento importante per la struttura gardesana che, sulle sue pedane, sabato 6 agosto ha ospitato trecentotrenta amici e affezionati atleti, tra cui grandi nomi del tiro a volo quali Jessica Rossi, Silvana Stanco, Mauro De Filippis, Lorenzo Ferrari e Daniele Resca.

«Sono veramente emozionato nel ricordare e ringraziare tutti coloro che ci hanno permesso di raggiungere questo straordinario risultato - sono state le parole del presidente Ivan Carella – Voglio ricordare chi ci ha preceduto, perché senza il loro lavoro, la loro passione e la loro audacia il Trap Concaverde oggi non ci sarebbe, così come voglio ringraziare tutti gli attuali collaboratori della nostra struttura, che stanno portando avanti le loro idee».

Passando alla cronaca della finalissima, soltanto lo shoot-off ha permesso di assegnare il Trofeo Fondatori 2022. A imprimere il proprio sigillo, in uno spareggio a tre, è stato Albino Del Baldo (19/25+2) che ha avuto la meglio sia su Alessio Sforzi (19/25+1) che su Daniele Bertolini (19/25+0). Alle loro spalle, nell’ordine: Antonio Zaccaria, Luciano Minelli e Roberto Carella. In precedenza, il vincitore assoluto della competizione, negli scontri diretti, aveva avuto la meglio al primo turno su Pasquale Tedesco, al secondo su Dario Caretta, al terzo su Roberto Tacchetto e, al duello decisivo per il pass d’accesso alla finale, su Luigi Frassi.  Anche gli altri finalisti si erano già guadagnati, sempre al termine dei “duelli” a eliminazione diretta, i fucili Beretta 690 Trap Black Edition riservati ai migliori per le varie categorie e qualifiche: oltre ad Albino Del Baldo, vincitore per la Categoria Eccellenza e Prima Unite, avevano già scalato la vetta Antonio Zaccaria nella Seconda Categoria, Daniele Bertolini nella Terza Categoria, Luciano Minelli nella qualifica Veterani/Master e Alessio Sforzi in quella Junior/Lady/Paratrap.

Per quanto riguarda i premi riservati ai migliori tiratori al termine dei 100 piattelli di gara, nella categoria Eccellenza, dedicata a Egidio Tolettini, il migliore è stato Daniele Resca (98/100), tra i Prima Categoria Luigi Frassi (95/100) si è aggiudicato il trofeo intitolato a Bruno Carella, in ricordo di Giovanni Tolettini Renato Ferrari (96/100) è stato il migliore tra i Seconda Categoria, tra i Terza categoria Daniele Bertolini (96/100) si è meritato la targa dedicata a Roberto Zilioli, infine Luciano Minelli (95/100) e Matteo Belloi (96/100) si sono meritati il primo posto nelle classifiche delle qualifiche Veterani/Master e Junior/Lady/Paratrap, rispettivamente dedicate a Vittorio Piovanelli e Fausto Chiaramonti.

Oltre ai premi di gara, un premio speciale, un fucile Beretta DT11, è stato conferito a Roberto Carella, vicepresidente della struttura gardesana. «Le persone sono fondamentali in ogni organizzazione ed è con grande orgoglio che oggi omaggiamo una persona che ha visto nascere e ha accompagnato nella crescita quest’impianto di tiro - ha spiegato Daniele Piva, Business Unit Director della fabbrica d’armi Pietro Beretta - Pur defilato, Roberto è un punto di riferimento per tutti, è stato una risorsa fondamentale per lo sviluppo di Shooting Data e fa sempre in modo che ogni cosa sia al posto giusto al momento giusto, risolvendo anche i problemi più complicati». 

Nella sede del Consorzio Lago di Garda Lombardia è stata presentata la 72ma edizione della Centomiglia Internazionale del Garda. A fare gli onori di casa il presidente del Consorzio Garda Lombardia Massimo Ghidelli e il Vice sindaco di Gardone Riviera Gian Pietro Seresina, il presidente della XIV Zona di Federazione Italiana Vela Rodolfo Bergamaschi. La regata gode del Contributo di Regione Lombardia. Lorenzo Tonini ha presentato così la 72a Centomiglia che si correrà su due giornate ad inizio settembre.

"Nelle ultime edizioni la regata in acque interne più famosa d’Europa ha subito, come altre manifestazioni sportive, un calo di interesse e di partecipanti dovuto alla pandemia e ad altri eventi che, purtroppo, hanno tenuto lontani dalle competizioni sportive diversi appassionati. Già in precedenza, a dire il vero, la Centomiglia aveva mostrato segnali non incoraggianti portati soprattutto dalla rapida evoluzione delle barche e dei velisti che, nell’ultimo decennio, hanno visto “decollare” le imbarcazioni alla ricerca della velocità estrema allontanandosi, invece, dalle caratteristiche più tradizionali di una regata “lunga” con “piatte” estenuanti ed arrivi a tarda notte. Nelle ultime edizioni si sono, quindi, alternati sul traguardo Classi Libera, catamarani e barche con foils che hanno abbassato i tempi di percorrenza e stabilito nuovi record, anche di velocità. Dall’altro lato sono rimaste le classi monotipo tradizionali del Garda, Asso, Protagonist, Dolphin 81, Ufo 22, Surprise, Fun. che hanno a loro volta accusato una riduzione dei numeri delle presenze principalmente dovuta ad uno scarso ricambio generazionale dei velisti ed al crescente interesse dei velisti “più maturi” volto a regatare senza affrontare le faticose condizioni di una “lunga”. Tutte considerazioni che hanno portato a sviluppare la 72a edizione in due giornate, la prima con rotta a Nord (56° Trofeo Gorla) e una a Sud ( 72° Trofeo Bettoni). La somma dei tempi stabilirà l'affermazione finale in assoluto, nei Pluriscafi, nelle singole classi, nella stazza internazionale ORC.

ARRIVA LA CENTO JUNIOR

La novità dei giovani Under 19 in gara il 2-3 settembre al largo di Gargnano, così come è successo per tre volte negli anni 50 con le barche a deriva nei triangoli, le grandi barche nel giro del lago di Garda. La nuova Centomiglia sarà una partita in due tempi. Come negli anni ’50, viene spalmata su due giorni. Alto lago per il sabato e basso lago per la domenica. Ma, in realtà, la cosa più bella del nostro 2022, è che la Cento si fa addirittura in 3. Sì, perché con la Cento Junior abbiamo deciso di condividere con i ragazzi la storica regata della Centomiglia e abbiamo creato una Mini long distance per le classi Under 19. Il venerdì i giovani delle squadre agonistiche di Gargnano e delle scuole di tutto il Garda partiranno alle 14:00 per una sfilata davanti al comune di Gargnano: Gargnano - Villa - Gargnano - Bogliaco. La giornata si concluderà con l’alzabandiera di rito in prima serata con i nostri giovanissimi. Il sabato, il “ritorno”, partenza con Peler subito dopo la partenza della 72° edizione della Centomiglia, per concludere davanti al palcoscenico della Piazza Feltrinelli di Gargnano: Bogliaco - Villa - Bogliaco - Gargnano. Un bel contorno con premi dei nostri partner al 1°, 2°, 3° classificato e alla squadra più numerosa. Il tutto per una festa della vela a 360°, per grandi e piccoli.

sito web: centomiglia.eu

FB: centomiglia-cvg

Garda Grandi Eventi 2022 CV Gargnano

 

Dal 30 luglio al 2 agosto la città gardesana ospiterà ogni giorno diversi sport in piazza Vittoria a partire dalle 17:30. La partecipazione all'evento è gratuita.

I giovanissimi sono invitati a giocare, allenarsi o misurarsi in una disciplina mai provata, il tutto gratuitamente. Dalle 20:30, invece, ogni sera ci sarà un'esibizione sportiva delle varie discipline.

Gli sport proposti sono pallavolo, calcio, basket, canottaggio, karate, judo, ciclismo, scherma, vela, tennis e padel. La manifestazione è promossa da Comune e Proloco di Salò. Appuntamento in piazza il 30 e 31 luglio, 1 e 2 agosto 2022.

 

Il Consorzio Welfare Territoriale Valle Sabbia accoglie nuovi soci fornitori quali la Cassa Rurale e la Società Canottieri Garda di Salò. Ad oggi sono circa 50 le realtà locali in cui i lavoratori potranno utilizzare i buoni WAT. L'obiettivo del Consorzio è quello di offrire un servizio di welfare aziendale territoriale sempre più in linea con le esigenze dei lavoratori della Valsabbia e del Garda.

 

Il Consorzio WAT Valle Sabbia, promosso da Area Società Cooperativa Sociale ETS, allarga il suo catalogo di soci fornitori per offrire un servizio di welfare aziendale territoriale sempre più in linea con le esigenze dei lavoratori del territorio. Sono oggi più di 50 le realtà locali in cui i lavoratori potranno ora utilizzare i buoni di welfare aziendale WAT: dalla salute all’intrattenimento, il Consorzio WAT vuole offrire un catalogo che abbracci l’intero mondo del welfare puntando su servizi e prodotti della Valle Sabbia e dei territori limitrofi. Per questo motivo, tra i nuovi soci, figurano attività di rilievo come i corsi di lingua inglese e tedesca organizzati da La Cassa Rurale o i servizi legati al mondo dello sport, già molto ricchi in catalogo, che si allargano anche a vela, canottaggio e nuoto grazie al nuovo socio fornitore Canottieri Garda Salò.  

“A pochi mesi dall’inizio dell’attività del Consorzio WAT - commenta Aurelio Bizioli, presidente del consorzio -  il welfare aziendale interessa un maggior numero di lavoratori e di imprese; aumentano infatti i contratti di lavoro che prevedono una quota aggiuntiva di remunerazione tramite servizi welfare. Contemporaneamente, cresce il modello di consorzio territoriale, che mette in rete fornitori locali con gli utilizzatori, con un rapporto collaborativo che spesso, soprattutto per molti degli attuali soci, è duplice in qualità di fornitori e di utilizzatori”. 

“Abbiamo aderito con entusiasmo al Consorzio WAT Valle Sabbia - afferma Marco Baccaglioni, vicepresidente vicario de La Cassa Rurale Adamello Giudicarie Valsabbia Paganella - perché è un ulteriore strumento di sostegno ai nostri lavoratori e quindi alla nostra gente. Il Consorzio ci dà la possibilità di divulgare ulteriormente e con costanza i valori di mutualità e reciprocità insiti nella natura della Cassa Rurale che si devono concretizzare in continue azioni di supporto al territorio”.

Il Consorzio WAT Valle Sabbia ha sede in via Chiesa 14,  a Villanuova sul Clisi. Ulteriori info su www.consorziowat.it.   

Navigarda entra a far parte di GardaMusei come socio Nuovi progetti, nuove sinergie e un obiettivo comune: promuovere il territorio sotto ogni suo aspetto.

Nel 2022 GardaMusei e Navigarda hanno intrecciato una fitta serie di incontri per la promozione dei propri marchi e del Lago di Garda. I punti che avvicinano le due realtà sono tanti, basti pensare che già nel maggio 2016 venne sottoscritto il protocollo d’intesa che univa l’allora neonata associazione GardaMusei all’ente di gestione della mobilità via acqua del Lago di Garda, Navigarda.

L’interesse di Navigarda per l’associazione nasce dalle iniziative legate alla tessera GardaMusei (che permette agli utenti di avere promozioni e agevolazioni), alle iniziative social (Instagram, Facebook, TikTok, Podcast), alle mail riservate ai tesserati, ai qrcode per i siti di interesse, agli eventi, a GardaMusei scuole e a tutte le altre promozioni; a GardaMusei un socio come Navigarda porterà visibilità, promozione e soprattutto sinergie.

L’associazione potrà così arricchire le sue proposte, avendo come interlocutore privilegiato il più grande fornitore di servizi di trasporto sul lago. GardaMusei, lo ricordiamo, dal 2015 promuove il Garda e i suoi dintorni ben oltre i confini geografici, eliminando le barriere regionali e rompendo la consuetudine di identificare le attività turistiche Comune per Comune. Dall’apertura GardaMusei è cresciuta costantemente fino ad arrivare nel 2022 a 26 soci e 6 protocolli d’intesa, includendo istituzioni di tutte e tre le regioni affacciate sul lago di Garda e ricevendo il sostegno di Comuni e fondazioni anche in altre regioni, per esempio la Fondazione Nazionale Carlo Collodi di Pescia e il Comune di Erice in Sicilia.

Vale la pena ricordare che un progetto importante per il territorio e per i soci si concretizzerà nel 2023, quando - in occasione di Brescia e Bergamo Capitale della Cultura Italiana - GardaMusei introdurrà un nuovo sistema di bigliettazione unica con l’intenzione aiutare e intercettare i turisti ancora in fase di prenotazione, suggerendo nuove mete e favorendo il flusso turistico dai luoghi più conosciuti a quelli meno noti. Anche in questo frangente, collaborazioni con realtà come Navigarda, saranno strategiche per la buona riuscita del progetto.

E' stato attivato un nuovo percorso post-diploma per diventare digital costruction manager, coordinatore dell'ambiente costruito. Partirà il prossimo settembre a Brescia.

Il percorso biennale dell’ITS Cantieri dell’Arte, ospitato negli spazi Eseb, garantisce occupabilità nel settore edile ed è valido come praticantato per l’esame di Stato. In campo per formare giovani professionisti da inserire nel comparto delle costruzioni, Fondazione Its Cantieri dell’Arte propone a Brescia e a Milano corsi post-diploma mirati al raggiungimento di competenze operative spendibili da subito nel mondo del lavoro. Per l’anno 2022, l’istituto tecnico superiore ha in programma una specializzazione biennale che permette di conseguire il titolo di “Tecnico superiore per l’innovazione e la qualità delle costruzioni” a indirizzo “Digital Construction Manager”, per diventare coordinatore dell’ambiente costruito, una figura trasversale che assume incarichi organizzativi e di responsabilità all’interno di imprese edili, dell’ambiente costruito, studi tecnici o agenzie immobiliari.

Il corso si svolgerà a partire da ottobre a Brescia, negli spazi di Eseb (Ente Sistema Edilizia Brescia) in via della Garzetta 51 e, come avvenuto per gli studenti del biennio 2019-2021, potrà essere fruito anche in vera alternanza scuola-lavoro: i giovani iscritti, infatti, saranno assunti dalle aziende in apprendistato di alta formazione (ex art. 45 del Jobs Act) già ad avvio delle lezioni.

Il percorso biennale per Coordinatore dell’ambiente costruito è valido come praticantato per l’esame di Stato e garantisce un’occupabilità del 100%. Gli studenti acquisiscono competenze tecnico-manageriali di alto profilo per operare in diversi campi professionali legati all’edilizia e trovano impiego sicuro e ben retribuito con il conseguimento del titolo d’istruzione superiore. Le imprese del settore delle costruzioni, infatti, sono alla continua ricerca di personale qualificato da inserire da subito nel proprio organico e, ancor prima di avviare il corso, Fondazione Its Cantieri dell’Arte ha già raccolto le richieste di aziende del territorio che possono assicurare l’assunzione in apprendistato alta formazione degli studenti. Allo stesso modo, il percorso biennale conclusosi lo scorso anno ha inserito 24 ragazzi con contratto a tempo indeterminato in altrettante imprese. 

La durata complessiva del corso è di duemila ore, di cui 760 dedicate a esperienze di stage ospitate da aziende del settore. All’apprendimento in aula si alterna una parte pratica che consente di imparare sul campo, vivendo in prima persona il mondo dell’impresa. Le materie di studio approfondiscono temi cardine dell’edilizia moderna: dall’analisi del processo edilizio, con attenzione ad aspetti quali l’economia circolare e i Cam (criteri ambientali minimi), all’efficientamento energetico e all’adeguamento antisismico degli immobili, dalla programmazione dei lavori, al Bim in 6d, per l’analisi delle prestazioni e in 7d, per la gestione operativa e il facility management dell’edificio.

Per informazioni: www.eseb.it. Per contatti e iscrizioni: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - 030 2007193.

 

Cerca un articolo

Segnala un evento


Segnala un evento
 

Area Riservata


area riservata 51news
 

Social

Wurth
Per la tua pubblicità chiama al 346/3095149

Brescia Mobilità, in accordo con il Comune di Brescia e gli atenei cittadini, offre uno sconto del 50% sugli abbonamenti annuali a tutti gli studenti universitari. Possibilità di personalizzare le date e agevolazioni anche per il servizio Bicimia.

 

Il nuovo anno accademico si appresta a iniziare con una grande novità per gli studenti universitari che – grazie alla solida collaborazione tra Comune di Brescia, Gruppo Brescia Mobilità e tutte le istituzioni universitarie bresciane (Università degli Studi di Brescia, Università Cattolica del Sacro Cuore, Accademia di Belle Arti “Santa Giulia”, LABA - Libera Accademia di Belle Arti di Brescia e Conservatorio di Musica “Luca Marenzio”) – potranno godere di una speciale agevolazione. 

Infatti, lo sconto, che già da diversi anni veniva loro proposto sull’acquisto degli abbonamenti annuali al trasporto pubblico, viene ulteriormente incrementato fino a raggiungere il 50% dell’importo. Un passo importante, che rappresenta un grande e significativo incentivo all’utilizzo del mezzo pubblico da parte degli universitari che, ben oltre 22 mila, rappresentano non soltanto una quota consistente dell’utenza del trasporto pubblico bresciano ma anche un target che, per sensibilità ed età, va assolutamente indirizzato verso un uso ambientalmente sostenibile degli spostamenti.

Una categoria, quella degli universitari, che nel tempo ha sicuramente dimostrato di apprezzare l’utilizzo di autobus e metropolitana – come conferma il trend di acquisto degli abbonamenti a loro riservati, in continua crescita fino all’anno accademico 2019/2020 – ma che si intende consolidare e rafforzare, soprattutto dopo gli anni difficili vissuti a causa dell’emergenza sanitaria. 

Le agevolazioni si sono rese possibili grazie da un lato all’intervento dell’amministrazione comunale, che da tempo destina a questo proposito oltre 47 mila euro, e del Gruppo Brescia Mobilità e dall’altro al significativo incremento di risorse da parte delle istituzioni universitarie bresciane, che passano dai 100 mila euro complessivamente stanziati fino allo scorso anno ai 225 mila euro del nuovo anno accademico. 

A differenza di quanto accadeva in passato, non vi sarà pertanto più alcuna distinzione tra matricole e iscritti agli altri anni. A tutti gli studenti iscritti ad un Ateneo con sede a Brescia verrà offerta la stessa possibilità: acquistare abbonamenti annuali a metà prezzo per viaggiare in metro e in bus all’interno della città (Zona 1) o dell’intera area urbana (città + 14 comuni dell’hinterland: Zona 1+2). 

L’abbonamento annuale di Zona 1 costerà 130 anziché 260 euro, mentre quello di zona 1+2 costerà 205 anziché 410 euro. E, dato che le esigenze degli studenti sono molto diverse, ogni universitario potrà scegliere la data di inizio della validità del proprio abbonamento: il titolo di viaggio potrà dunque acquistato con validità a partire dal 1° settembre oppure dal 1° ottobre o dal 1° novembre.

Per sottoscrivere gli abbonamenti, è prevista la possibilità di procedere comodamente da casa: lo shop online del Gruppo Brescia Mobilità permette ai nuovi abbonati di richiedere la Omnibus Card con consegna gratuita a domicilio e a tutti di acquistare il proprio abbonamento, caricando la dichiarazione di frequenza di un corso universitario (o la dichiarazione di impegno all’iscrizione ad un corso universitario per le matricole) direttamente via web. Sarà comunque possibile sottoscrivere l’abbonamento anche presso gli Infopoint del Gruppo Brescia Mobilità presentando la documentazione richiesta.

Per gli studenti delle università bresciane che utilizzano saltuariamente i servizi di trasporto pubblico sono inoltre a disposizione pacchetti a prezzo agevolato da 50 corse, con validità 3 mesi (42 invece che 54 euro) o 6 mesi (48 invece che 60 euro) oppure da 100 corse, con validità 9 mesi (78 invece che 102 euro), che permettono di viaggiare in Zona 1 o in Zona 1+2. 

Confermata anche per tutti gli studenti degli Atenei di Brescia che presentano documentazione di iscrizione ad un corso universitario una speciale agevolazione per l’utilizzo di Bicimia, il servizio di bike sharing che conta 92 postazioni capillarmente diffuse sul territorio cittadino: non viene infatti richiesto il pagamento della cauzione di 25 euro, ma solo il versamento dei 5 di credito per l'utilizzo del servizio che, si ricorda, è gratuito per i primi 45 minuti.

Per ulteriori info: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Da alcuni giorni e fino al 14 agosto nella sala consiliare in piazza Biolchi saranno esposti mobili e arredi realizzati artigianalmente in America Latina. Il ricavato di quanto verrà venduto servirà a sostenere le popolazioni delle missioni in cui sono impegnati i volontari dell'Operazione Mato Grosso.

 

La rete di solidarietà che attraversa gli oceani e abbraccia popoli lontani e diversi, mettendo in moto energie e iniziative benefiche, ha origini lontane. Cominciò tutto nel 1979 grazie a un padre salesiano originario della Valtellina, Ugo De Censi, che fondò l'Operazione Mato Grosso. Nella sua missione di Chacas, in Perù, il missionario diede vita a una scuola d'arte gratuita aperta a tutti i ragazzi poveri e orfani, con l'obiettivo di favorire la loro specializzazione in falegnameria, intaglio e scultura. I ragazzi accorrevano a frotte per cogliere un'occasione unica di promozione umana e professionale, tanto che ben presto nacquero nuovi indirizzi: restauro, pittura, vetrate, vetrofusione, scultura in pietra, sbalzo, cesello e mosaico. Non solo: vennero aperte anche scuole femminili per il ricamo, la maglieria e i tappeti.

Da allora sono moltissimi i giovani che si sono guadagnati un futuro professionale grazie a questa formazione. Oggi la "Asociacion de Artesanos don Bosco" sostiene il lavoro di circa 400 artigiani e artisti che vivono disseminati in venti diverse missioni sulle Ande, lavorando e aiutando i più bisognosi. I loro manufatti di arte sacra, realizzati dagli anni '90 a questa parte, hanno spesso abbellito chiese di paesi e continenti diversi, dal Perù agli Stati Uniti, fino in Italia.

Chi acquista un loro prodotto nella mostra di Polpenazze sicuramente avrà a disposizione un pezzo artigianale di grande pregio artistico, ma nel contempo avrà la percezione di aver sostenuto un progetto di crescita umana e professionale, valido e duraturo. Mobili, sculture, tappeti o ricami: la scelta per un gesto solidale è ampia e alla portata di tutti. I volontari promotori dell'esposizione e della vendita sono inoltre una garanzia che tutto il ricavato ritornerà nella terra da cui i prodotti sono partiti, nelle mani che li hanno creati, in modo da assicurare continuità al lavoro.

La mostra mercato, patrocinata dal comune di Polpenazze del Garda, resterà aperta fino al 14 agosto nelle giornate di venerdì e sabato con l'orario 18-22:30 e di domenica con l'orario 9-12 e 18-22:30.

Per chi desidera approfondire, www.artesanosdonbosco.it e le relative pagine Facebook e Instagram.

Giovanna Gamba

“UN SOSTEGNO PER CHI SI ISCRIVE AL CORSO PER OPERATORE ALL’ASSISTENZA SCOLASTICA”: L’associazione di familiari di persone con disabilità “Sotto lo Stesso Cielo” mette a disposizione un plafond di 1.000 euro per chi si iscriverà al corso che inizierà il 25 agosto.

 

Prenderà il via giovedì 25 agosto presso l’Ex Centrale elettrica di Barghe in Via Ippolito Boschi, il corso organizzato dal Consorzio Solco e da Social Work di Comunità Montana di Valle Sabbia dedicato a tutti coloro che desiderano ottenere un attestato di competenza regionale per poter lavorare come operatore di integrazione scolastica a favore di alunni con disabilità.


Il costo del corso è di 450 euro + IVA, durerà fino a metà Ottobre, ed è finalizzato all’assunzione all’interno delle Cooperative Sociali che si occupano di disabilità presso le scuole del territorio. Proprio per questo motivo, l’associazione di familiari di persone con disabilità della Valle Sabbia “Sotto lo Stesso Cielo”, al fine di favorire la partecipazione e dare il proprio contributo per la formazione dei tanti e indispensabili assistenti ad personam che operano quotidianamente all’interno delle scuole e per tutti coloro che hanno il desiderio di poter intraprendere questa strada in futuro, mette a disposizione un plafond di 1.000 euro utile al sostenimento di parte delle spese di iscrizione.

Il contributo sarà erogabile e suddiviso, fino ad esaurimento fondi, fra coloro che si iscriveranno entro il 5 agosto e sarà valido sia per chi già svolge il ruolo di assistente ad personam presso le scuole della Valle Sabbia e desidera ricevere ulteriore formazione specialistica, sia per chi ancora non è impiegato presso una Cooperativa, ma desidera formarsi per ottenere l’attestato di competenza regionale propedeutico all’assunzione. In quest’ultimo caso il contributo sarà erogabile solo una volta finalizzata l’assunzione presso una delle Cooperative che si occupano di disabilità in Valle Sabbia.

Un’altra importante iniziativa per l’associazione Sotto Lo stesso Cielo che dopo l’organizzazione delle serate formativo-informative per approcciarsi al mondo della disabilità svoltesi a febbraio e la promozione della festa delle associazioni del 10 Luglio alla Fattoria la Mirtilla di Co.Ge.S.S., conferma il suo impegno a favore del territorio tramite il sostegno alle persone con disabilità e in questo caso di tutti i bambini e ragazzi frequentanti le scuole valsabbine di ogni ordine e grado che potranno ricevere un’assistenza sempre più professionale.

Per coloro che sono interessati a iscriversi al corso, è possibile chiamare i numeri 366/6497356 o 0365/8777302 oppure mandare una mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. o Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.. Per ricevere tutte le informazioni utili al riguardo è necessario contattare l’associazione Sotto lo Stesso Cielo chiamando il 339/1055143 oppure scrivendo una mail all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

CONTATTI: Sotto lo Stesso Cielo APS 339/1055143 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - Facebook: “sotto lo stesso cielo valle sabbia”

Prossimi Eventi

Per la tua pubblicità chiama al 346/3095149