Società

Lo spettacolo di circo acrobatico del duo canadese Les Vitaminés chiude giovedì 18 agosto nel prato della Lizza al castello di Arco la rassegna «Il castello delle meraviglie». Ingresso gratuito, inizio alle ore 21.

 

Un originale, ineffabile duo di acrobati comici - Cbastien Tardif e Vincent Dubé - che fa la parodia della danza moderna con palle di pilates, guantoni da pugilato, numeri di trapezio tragicomico e acrobazie d’ogni genere. Il tutto con un inimitabile tocco di umorismo e di follia. Noti al grande pubblico per la partecipazione, nel 2008, all’«Incroyable Talent», versione francese dell’America got Talent, dove sono arrivati in finale, dal 2007 al 2010 hanno preso parte allo spettacolo Wintuk Cirque du Soleil a New York. Tra il 2012 e il 2014 Les Vitaminés è andato in tournée in Germania con «Quebec 2nd Avenue» per la GOP Company.

Il duo ha collezionato nella sua carriera una grande quantità di riconoscimenti, i più recenti: primo posto, premio del pubblico, al Festival internazionale degli artisti di strada di Ascona (Svizzera); primo posto, premio della giuria, all’International Street Festival di Tenerife (Isole Canarie); secondo posto all’Halifax Busker Festival (Canada); terzo posto all’International Busker Festival di Vancouver (Canada); terzo posto al Killarney Street Festival (Irlanda).

La proposta fa parte della rassegna «Il castello delle meraviglie», studiata per garantire un’offerta ampia e variegata di spettacoli in un luogo magnificamente suggestivo, che si pone come alternativa netta ai non-luoghi che spesso ospitano eventi e manifestazioni. Ogni spettacolo al castello di Arco acquista una dimensione unica, che può costruirsi solo in quel luogo, specie all’imbrunire o nel buio della notte, con la miriade di luci che contornano il Garda e con le tonalità di scuro che si susseguono al calar della luce, schiarite dalle pietre bianche delle torri illuminate. La scenografia degli eventi è data proprio dalla presenza delle maestose vestigia dell’antico borgo fortificato, dallo skyline disegnato dalle catene dei monti circostanti, dai rumori tessuti dal vento della notte attraverso i cipressi. Qualcosa di irripetibile altrove.

Nei giorni scorsi è stata inaugurata la prima colonnina di ricarica nel porto del centro gardesano grazie alla collaborazione tra Comune di San Felice del Benaco, Garda Uno, Autorità di Bacino Laghi Garda e Idro.

Nel percorso verso una mobilità sempre più sostenibile e per la massima tutela del nostro lago, Garda Uno e Autorità di Bacino Laghi Garda ed Idro hanno realizzato la prima colonnina pubblica di ricarica elettrica per natanti, installata presso il Porto di San Felice del Benaco. Ne possono usufruire sia cittadini che turisti per ricaricare le proprie barche.

“Un altro passo - ha dichiarato il sindaco Simone Zuin - verso una conversione più sostenibile del vivere il nostro amato lago è stato mosso. Siamo orgogliosi che la prima colonnina pubblica di ricarica elettrica per natanti sia stata installata a San Felice del Benaco, per cui ringrazio per la sempre attiva e proficua collaborazione, l'Autorità di Bacino e Garda Uno Spa e i loro presidenti Lorenza Baccolo e Mario Bocchio.”

Sabato 6 Agosto è tempo di Brescia Buona Festival! Un concerto irripetibile, accompagnato da una grigliata, contorno con verdure a km 0, vino biologico e dolce, nella bellissima cornice della Fattoria La Mirtilla in Via Vargne 1 a Idro. 

Valentina Comelli, Alessio Palmieri e Giovanni Colombo suoneranno per tutti i presenti musica di ogni genere ordinabile direttamente dal menù!
La prenotazione è obbligatoria al 344/1472657 e il costo di Cena+Concerto è di 25 euro.
Per tutte le informazioni sull’evento è possibile consultare la sezione “eventi”
del sito www.coopcogess.org o visitare i social della Cooperativa.


L’evento fa parte degli eventi inclusivi della rassegna “Il Filo del di…scorso” che si susseguiranno per tutta l’estate nelle sedi della Cooperativa Co.Ge.S.S.
tra musica, teatro, trekking, camminate e degustazioni.

“Al via la petizione promossa dall’Associazione Nazionale Alpini (ANA) per chiedere che sia reintrodotto un servizio obbligatorio per tutti i giovani, per formarli nel campo della Protezione civile, dell’ambiente e del servizio pubblico nonché per creare una riserva, con formazione anche militare, impiegabile sul territorio nazionale. Una iniziativa in cui credo molto e che da Alpino non posso che condividere, sono convinto che un servizio come questo si essenziale per i nostri figli, il nostro futuro e la sopravvivenza della società”.

Interviene così Floriano Massardi, consigliere regionale e vicecapogruppo della Lega al Pirellone in merito all’iniziativa avviata da ANA. “È necessario sensibilizzare le istituzioni affinché venga reintrodotto il servizio di leva obbligatorio per i giovani del nostro Paese, anche con formule diverse da quella esclusivamente militare sospesa nel 2004. Purtroppo, oggi – afferma Massardi – viviamo in una società sempre più impoverita dove i giovani appaiono disorientati e troppo spesso privi di senso civico”.

“Il progetto nasce dall’esperienza dei Campi scuola che l’ANA porta avanti da anni per centinaia di ragazzi e ragazze dai 9 ai 25 anni dove si insegnano i giusti valori del rispetto, della responsabilità e dei doveri. Concetti – conclude Massardi – fondamentali per assicurare un futuro positivo alla società e consapevole per le nuove generazioni”.

Per firmare la petizione: 

https://www.change.org/p/ripristino-di-un-periodo-di-servizio-obbligatorio-al-paese?utm_source=share_petition&utm_medium=custom_url&recruited_by_id=cc28e3a0-16ef-11ed-9405-91f065fcc515

Sociale, Patrimonio e Istruzione: sono questi gli ambiti di riferimento dei tre bandi emanati nelle scorse settimane da Fondazione della Comunità Bresciana e che ora, in seguito alla valutazione operata dalle Commissioni, giungono a compimento. Sono 68 i progetti preselezionati per un totale di erogazioni pari a 900.917€.

Fondazione della Comunità Bresciana si conferma così nel proprio ruolo di intermediario di moderna filantropia e motore di cambiamento sociale, mettendo a disposizione del territorio un concreto sostegno economico per la realizzazione di progetti in grado, da un lato, di intercettare bisogni ed emergenze e, dall’altro, di sostenere soluzioni innovative che guardino al breve ma anche al lungo periodo.

Tutti e tre i bandi sono a raccolta erogazione, pertanto le organizzazioni preselezionate dovranno raccogliere – entro giovedì  27 ottobre 2022 – donazioni che attestino il diretto coinvolgimento del territorio al fine di essere definitivamente ammesse tra gli assegnatari. I progetti finanziati dovranno raccogliere donazioni secondo gli importi consultabili sul sito di Fondazione della Comunità Bresciana.

Il bando sociale è stato rivolto a progetti di inserimento abitativo indirizzati a soggetti particolarmente fragili, progetti di attivazione della comunità che favoriscano la coesione sociale e lo scambio tra famiglie, progetti volti al contrasto del disagio psicologico adolescenziale e giovanile acuito anche dalla pandemia di Covid-19, progetti volti a contrastare violenze domestiche, nuove dipendenze, forme di bullismo, malattie sessualmente trasmissibili, abuso di alcol e di stupefacenti ed infine progetti volti a dare sollievo a famiglie con a carico persone svantaggiate. Il Bando ha visto presentare quest’anno 44 progetti, dei quali 37 preselezionati. Il valore totale ammonta a circa 1.350.000€. I contributi della Fondazione su questo bando ammontano a 536.127 €

Per quanto riguarda il bando per la tutela, promozione e valorizzazione del patrimonio storico, artistico e ambientale sono stati presentati 12 progetti, 9 quelli preselezionati. Il loro valore totale è di circa 265.000€, i contributi da parte della Fondazione ammontano a 131.872 €.

Infine, sul bando istruzione – che ha inteso sostenere attività di “dopo scuola”, azioni mirate per l’integrazione scolastica di studenti stranieri, percorsi innovativi in grado di incentivare l’approfondimento delle materie scientifiche, progetti di alta formazione che favoriscano interventi di eccellenza formativa all’interno degli istituti scolastici e promuoverà il sostegno professionale in orario scolastico a studenti in difficoltà per condizioni fisiche e/o mentali – sono stati presentati 36 progetti, 22 quelli preselezionati. Il loro valore totale è di circa 541.000€, i contributi della Fondazione ammontano a 232.918 €.

Sul sito della Fondazione www.fondazionebresciana.org è possibile trovare l’elenco dei progetti preselezionati per offrire il proprio contributo.

Sabato 6 agosto 2022, dalle ore 19:00, le stelle cadenti vi aspettano a Palazzo Morani a Prevalle.

Si potrà gustare dapprima la cena all’imbrunire nella splendida cornice di Palazzo Morani , al termine, luci spente e naso all’insù per esprimere i vostri desideri osservando le stelle cadenti e passare la notte all'interno del nostro Comune. Al risveglio vi aspetterà una succulenta colazione ☕

Quota di partecipazione: 5 euro per i bambini, 10 per gli adulti.

‼️‼️ La quota comprende: Cena (Salamine, formaggi, anguria e bibite), pernottamento a Palazzo Morani (necessario il sacco a pelo), Colazione (caffè, latte e brioches).

Prenotazione obbligatoria al 380.6411346 o tramite i canali Social.

È in programma per martedì 16 agosto un'escursione con visita guidata al forno fusorio di Livemmo di Pertica alta. L'incontro è previsto al laghetto di Bongi alle 09:30.

La passeggiata dura circa 40 minuti ed è adatta a tutti. E’ consigliato abbigliamento adeguato. I minori devono essere accompagnati da un adulto. Per informazioni rivolgersi alla cooperativa La melagrana 338.9336451. L'organizzazione rientra tra le iniziative proposte dai musei della Valle Sabbia dedicate in particolare alle famiglie.

 

La Fondazione Ugo da Como di Lonato con il conservatore Stefano Lusardi e le guide che accompagnano i visitatori alla Rocca e alla casa del senatore sono ospiti a Radio 51 nella trasmissione Primo piano. Con Maria Paola Pasini e Marcello Mora condurranno gli ascoltatori per mano alla scoperta di questa straordinaria Gemma del nostro territorio che si può visitare anche in questi giorni. Non mancate il nostro appuntamento con primo piano alle 8 e alle 12.30 su radio 51 e www.51news.it

Domani, venerdì 5 agosto alle ore 10.30, si terrà la prima distribuzione della nuova esca adulticida contro la mosca dell’olivo tramite l’utilizzo della tecnologia APR (drone) presso l'oliveto dell'azienda olivicola Monte Croce di Egidio Ramanzin, in località San Pietro di Desenzano del Garda.

Negli ultimi anni l'agricoltura lombarda ha dovuto subire pesanti danni causati da insetti alieni e malattie. Regione Lombardia, prima in Italia, ha sviluppato quindi un piano che prevede l'utilizzo del drone per la distribuzione di prodotti fitosanitari a protezione delle colture, partendo dalla sperimentazione su olivo, riso e vite. 

Parteciperanno: 

  • Fabio Rolfi, Assessore regionale lombardo all’Agricoltura, Alimentazione e Sistemi verdi 
  • Silvano Zanelli, Presidente di Aipol (Associazione Interprovinciale Produttori Olivicoli Lombardi) 

Saranno presenti inoltre il Presidente e il Direttore del Consorzio Olio DOP Riviera Ligure, oltre ai tecnici di Regione Lombardia, Aipol e del Centro di Sperimentazione ed Assistenza Agricola (CeRSAA).

 

Ospiti di Radio 51 per la trasmissione primo piano gli amici della Cogess, la cooperativa che si occupa di servizi sociali sul territorio. Nel corso della settimana insieme a Maria Paola Pasini e Marcello Mora scopriremo alcuni dei servizi più significativi che pongono al centro la persona. Diverse le testimonianze dei protagonisti delle numerose esperienze che la cooperativa conduce sul territorio valsabbino. Appuntamento come sempre dal lunedì al venerdì alle 8 e alle 12:30.

Nel 2° trimestre del 2022, il clima di fiducia delle imprese bresciane attive nel settore dei servizi rimane stabile, attestandosi a 109: un livello di fatto invariato rispetto a quanto sperimentato tra gennaio e marzo (108), particolarmente distante dai massimi raggiunti tra aprile e giugno 2021 (149). A evidenziarlo sono i risultati dell’Indagine congiunturale del Centro Studi di Confindustria Brescia al 2° trimestre 2022.

Tale evoluzione si inserisce all’interno di un movimento ribassista iniziato nella seconda metà del 2021. Il valore dell’indice registrato nel trimestre primaverile è poco al di sopra di quanto riscontrato nella seconda metà del 2020 e, analogamente a quanto emerso nella rilevazione precedente, rifletterebbe non tanto un ridimensionamento dell’attività da parte delle realtà intervistate, quanto il diffondersi di generalizzate preoccupazioni in merito alla capacità dell’intero sistema economico nazionale di sostenere i ritmi produttivi finora realizzati, in un contesto reso particolarmente aspro da una serie di fattori, tra cui l’evoluzione del conflitto nell’ex Unione Sovietica, l’inflazione galoppante, il “caro-energia” e la nuova instabilità politica in Italia.

“I dati riportano una situazione di settore che si mantiene comunque positiva, anche se stabile – commenta Fabrizio Senici, Presidente del Settore Terziario di Confindustria Brescia –. Ovviamente non tutti i comparti del variegato mondo del Terziario hanno lo stesso trend, ma in generale il nostro settore regge. Per questo provoca un certo effetto leggere sui quotidiani notizie che riportano di crolli del fatturato per il settore, facendo riferimento ad un comparto più legato al commercio. Resta il fatto che le aziende dei servizi avanzati legate al trend manifatturiero continuano a esprimere numeri positivi. Cosa diversa invece per i nostri colleghi del settore ospitalità che hanno espresso, anche nel nostro consiglio direttivo, la grande difficoltà di reperire forza lavoro.”

Nel dettaglio, per quanto riguarda i giudizi espressi dalle aziende sui tre mesi precedenti:

·      il fatturato è aumentato per il 53% delle imprese intervistate, con un saldo positivo del 42% tra coloro che hanno dichiarato variazioni in aumento e in diminuzione;

·      gli ordini e l’occupazione evidenziano incrementi (saldi netti pari rispettivamente a +41% e a +34%);

·      i prezzi dei servizi offerti si caratterizzano per un’evoluzione crescente (saldo netto pari a +27%); una tendenza che certifica come l’inedita salita delle quotazioni degli input energetici si stia propagando in altri ambiti dell’economia reale.

Per quanto riguarda le prospettive per i mesi a venire:

·       il fatturato è atteso in crescita dal 41% degli intervistati, con un saldo positivo del 29% a favore degli ottimisti rispetto ai pessimisti;

·       i saldi riferiti al portafoglio ordini (+24%) e all’occupazione (+28%) descrivono uno scenario di possibile consolidamento dell’attività;

·       i prezzi dei servizi offerti manifestano un saldo positivo (+24%), a indicazione che la fase rialzista è verosimilmente destinata a confermarsi anche nel prossimo futuro.

Le opinioni delle imprese in merito alle prospettive generali dell’economia italiana si confermano negative, andando a riflettere, tra l’altro, il crescente deterioramento del potere di acquisto delle famiglie (che si riverbera negativamente sulla loro propensione al consumo) e la rinnovata instabilità politica, dopo la caduta del Governo. Nel dettaglio, il 7% degli imprenditori ha espresso un orientamento ottimistico, a fronte del 48% che prevede stazionarietà e del 45% che ha invece una visione negativa.

L’andamento per comparto

Consulenza alle imprese

Il clima di fiducia delle imprese attive nel comparto della consulenza alle imprese, nel 2° trimestre 2022, si attesta a 107, contro il 98 del periodo precedente. I giudizi espressi sui tre mesi precedenti segnalano che: il fatturato è aumentato per il 47% delle imprese, con un saldo positivo del 34% tra risposte in crescita e in diminuzione; gli ordini e l’occupazione evidenziano incrementi (saldi netti pari rispettivamente a +22% e a +12%); i prezzi dei servizi offerti si caratterizzano per un’evoluzione in rafforzamento (saldo netto pari a +16%). Con riferimento alle prospettive a breve termine: il fatturato è atteso in crescita dal 44% degli intervistati, con un saldo positivo del 31%; i saldi riferiti al portafoglio ordini (+35%) e all’occupazione (+25%) indicano uno scenario di possibile rafforzamento dell’attività; i prezzi dei servizi offerti manifestano un saldo positivo (+13%). Le opinioni delle imprese in merito alla tendenza generale dell’economia italiana risultano negative: il 9% prevede un aumento, a fronte del 47% che propende per la stazionarietà e del rimanente 44% che ha una visione sfavorevole.

ICT & digitale

Il clima di fiducia delle imprese attive nel comparto ICT & digitale, nel 2° trimestre 2022, si attesta a 111, in forte diminuzione rispetto a quanto rilevato fra gennaio e marzo (127). In merito ai giudizi espressi sui tre mesi precedenti: il fatturato è aumentato per il 44% delle imprese, con un saldo positivo del 36% tra variazioni in aumento e in diminuzione; gli ordini e l’occupazione evidenziano incrementi (saldi netti pari rispettivamente a +52% e a +40%); i prezzi dei servizi offerti si caratterizzano per un’evoluzione crescente (saldo netto pari a +20%). Riguardo alle prospettive a breve termine: il fatturato è atteso in crescita dal 56% degli intervistati, con un saldo positivo del 48%; i saldi riferiti al portafoglio ordini e all’occupazione risultano positivi (rispettivamente pari a +28% e a +44%); i prezzi dei servizi offerti registrano un saldo in aumento del 28%. Le opinioni delle imprese in merito alla tendenza generale dell’economia italiana risultano nel complesso sfavorevoli: il 4% degli imprenditori ha un orientamento positivo, il 44% prevede stazionarietà e il rimanente 52% si aspetta una contrazione.

Servizi alle imprese

Il clima di fiducia delle imprese attive nel comparto servizi alle imprese, nel 2° trimestre 2022, si attesta a 112, in modesto aumento rispetto al periodo precedente (103). Riguardo ai giudizi espressi a consuntivo: il fatturato è cresciuto per il 71% delle imprese, con un saldo positivo del 51%; gli ordini e l’occupazione evidenziano incrementi (saldi netti pari rispettivamente a +50% e a +50%); i prezzi dei servizi offerti si caratterizzano per un’evoluzione rialzista (+57%). In merito alle prospettive a breve termine: il fatturato è atteso in crescita dal 14% degli intervistati, con un saldo nullo; i saldi riferiti al portafoglio ordini (+7%) e all’occupazione (+14%) descrivono uno scenario di possibile consolidamento dell’attività; i prezzi dei servizi offerti si contraddistinguono per un saldo positivo del 43%. Le opinioni delle imprese in merito alle prospettive dell’economia italiana risultano negative: il 7% degli imprenditori ha un orientamento ottimistico, a fronte del 64% che prevede stazionarietà e del 29% che invece propende per una flessione.

 

L'amministrazione comunale, nell'ambito delle proposte per i giovani di questa estate 2022, ha organizzato un corso di autodifesa, destinato soprattutto alle ragazze, che si articola in tre incontri. Dopo il primo, che si è svolto in questi giorni, i prossimi appuntamenti sono per il 4 e l'11 agosto , presso il parco di Palazzo Morani, dalle 17:30 alle 18:30.

Gli incontri di avvicinamento all'autodifesa fanno parte del più ampio progetto relativo alle manifestazioni estive "Summer time". Questa particolare iniziativa ha visto il coinvolgimento degli istruttori della società sportiva diretta dal maestro Ottorino Mombelli ed è destinata alle ragazze di Prevalle, che sono invitate a partecipare ai prossimi incontri anche se non erano presenti al primo.

Durante la prima riunione gli istruttori hanno mostrato alcune semplici ma efficaci tecniche di autodifesa con le quali le ragazze poi si sono cimentate. Era presente e partecipe anche la polizia locale del paese con il comandante Massimo Zambarda e l'agente Sarah Costamagna.

L'introduzione teorica dell'istruttore Mombelli è stata importante quanto la parte pratica, perché è stata sottolineata l'importanza di essere sempre attenti al luogo in cui ci si trova, di fare attenzione ad ogni persona intorno per poter percepire gli elementi di possibile pericolo e quindi anche di imparare a considerare le opportunità di aiuto su cui si potrebbe eventualmente fare affidamento.

Per eventuali informazioni riguardo questa e le altre iniziative è possibile contattare il n. 338.2163295 (Matteo).

Altri articoli...