Strumenti

Sabato 3 ottobre torna la Notte della Cultura, l’appuntamento annuale che mette in vetrina le istituzioni e le realtà che producono, organizzano e diffondono cultura a Brescia. Purtroppo, ma inevitabilmente, questa edizione 2020 sarà in forma ridotta: la necessità di garantire sicurezza ai cittadini, agli artisti e agli operatori del settore impone di evitare assembramenti e iniziative di piazza difficilmente controllabili. Inoltre, tanti operatori del comparto culturale ed artistico sono arrivati a questo inizio di stagione con il fiato corto, impegnati come sono stati nei mesi appena passati a curarsi le ferite del periodo del lockdown e impegnati oggi in un grande lavoro, spesso contro il tempo e le difficoltà di budget, per riprendere l’attività.

 

Ciò nonostante Notte della Cultura ci sarà, perché – e ce lo stanno dimostrando in questi giorni la ripresa dei cartelloni teatrali, delle rassegne concertistiche, delle mostre, di Librixia e di molto altro - Brescia è una città di arte e cultura, straordinariamente vivace e creativa. Dunque formula ridotta, diciamo pure meno scoppiettante, ma non per questo meno priva di interesse e di contenuti.

 

Aperture straordinaria fino alle 23.00, con ingresso gratuito:

 

  • Museo di Santa Giulia e mostra Juan Navarro Baldeweg. Architettura, pittura, scultura in un campo di energia e processo e mostra Raffaello. L’invenzione del divino pittore (via Musei 81; info: 030.2977833-34)
  • Pinacoteca Tosio Martinengo (piazza Moretto; info 030.2977833-34)
  • Museo Diocesano e installazioni Meccaniche della Meraviglia | Giulio De Mitri – Arthur Duff – Filippo Centenari (via Gasparo da Salò 13)
  • Mostra I giovani sotto il fascismo. Il progetto educativo di un dittatore (Palazzo Martinengo, via Musei 30)
  • Mostra Motusorbitas | Alessandro Zambelli (Carme, via delle Battaglie 61)
  • Mostra I can’t see beyond these fucking clouds | Alessio Barchitta (Bunkervik, via Odorici 6) – aperta fino alle ore 22.00
  • Mostra Meccaniche della Meraviglia | Paolo Iacchetti (MoCa, via Moretto)
  • Mostra fotografica 1980-2020. Quarant’anni di cronaca bresciana (Macof, presso MoCa, via Moretto)

 

 

 

Eventi speciali (ingresso gratuito previa prenotazione o fino a esaurimento dei posti disponibili)

 

˗          ore 18.30 inaugurazione mostra e presentazione catalogo 1980-2020. Quarant’anni di cronaca bresciana (Macof, presso MoCa, via Moretto)

 

˗          ore 18.30 finissage mostra I can’t see beyond these fucking clouds | Alessio Barchitta (Bunkervik)

 

˗          ore 19.00 visita guidata alla mostra Raffaello. L'invenzione del divino pittore (Museo di Santa Giulia)

 

˗          ore 19.15 | 20.00 | 20.45 narrazione teatrale VITE. Oratorio laico in quattro atti liberamente tratto dall’Antologia di Spoon River di E.L. Masters, a cura di Accademia HVox (Museo di Santa Giulia; prenotazioni Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. – tel. 3395831042)

 

˗          Dalle ore 20.00 la facciata della Pinacoteca si trasforma e si anima con il videomapping  InVece di Raffaello

 

˗          ore 20.45 l’Orchestra Giovanile di Brescia esegue Beethoven, Concerto per violino e orchestra in re maggiore op. 61 e Sinfonia n. 7 in la maggiore op. 92 (Chiesa di San Giuseppe, via G. da Salò; info e prenotazioni: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.)

 

˗          ore 21.00 visita guidata alla mostra Juan Navarro Baldeweg. Architettura, pittura, scultura In un campo di energia e processo (Museo di Santa Giulia)

 

˗          ore 21.30 e 22 Eleuteria + Motusorbitas: un omaggio per voce e violoncello

 

Occasione speciale, quella di sabato sera alle 19.30 e alle 20.30, anche per visitare l’antica dimora del conte Paolo Tosio, oggi sede dell’Ateneo di Scienze Lettere ed Arti, che ospita in queste settimane una sezione sia della mostra “Raffaello. L’invenzione del divino pittore”, sia di  “Meccaniche della Meraviglia, con opere di Giovanni Oberti (info e prenotazioni: 030.41006 e www.ateneo.brescia.it).

 

Notte della Cultura è un progetto del Comune di Brescia, che vive grazie alle attività delle realtà culturali cittadine e del territorio e grazie alla partecipazione del pubblico. Proprio al pubblico rivolgiamo l’invito a un comportamento attento e responsabile, osservando le misure necessarie per la salute di tutti (mascherina, disinfezione delle mani, distanza).

 

Normal 0 14 false false false IT X-NONE X-NONE /* Style Definitions */ table.MsoNormalTable {mso-style-name:"Tabella normale"; mso-tstyle-rowband-size:0; mso-tstyle-colband-size:0; mso-style-noshow:yes; mso-style-priority:99; mso-style-parent:""; mso-padding-alt:0cm 5.4pt 0cm 5.4pt; mso-para-margin-top:0cm; mso-para-margin-right:0cm; mso-para-margin-bottom:8.0pt; mso-para-margin-left:0cm; line-height:107%; mso-pagination:widow-orphan; font-size:11.0pt; font-family:"Calibri",sans-serif; mso-ascii-font-family:Calibri; mso-ascii-theme-font:minor-latin; mso-hansi-font-family:Calibri; mso-hansi-theme-font:minor-latin; mso-bidi-font-family:"Times New Roman"; mso-bidi-theme-font:minor-bidi; mso-fareast-language:EN-US;}