Strumenti

Nuovo appuntamento della rassegna dedicata alla drammaturgia contemporanea del Centro Teatrale Bresciano. La quarta rivoluzione di Guido Chiarotti e Carlo Longo con Elisabetta Pozzi, Graziano Piazza,Fabrizio Martorelli, Alberto Onofrietti e il coordinamento registico di Piero Maccarinelli.

Il video sarà disponibile dal 17 aprile gratuitamente sulla pagina Facebook, canale YouTube e sito web del CTB.

Dopo averne pubblicato il backstage in occasione della Giornata Mondiale del Teatro, il Centro Teatrale Bresciano presenta la lettura scenica integrale de La quarta rivoluzione di Guido Chiarotti e Carlo Longo, un nuovo appuntamento virtuale della rassegna dedicata alla drammaturgia contemporanea Teatro (Aperto) del CTB.

Dalle ore 15.30 di sabato 17 aprile sarà disponibile online il video della lettura scenica del testo selezionato da Elisabetta Pozzi, Direttrice artistica della rassegna, che vedrà sul palcoscenico Elisabetta Pozzi, Graziano Piazza, Fabrizio Martorelli, Alberto Onofrietti.

Il coordinamento registico è di Piero Maccarinelli, Silvia Quarantini è assistente alla regia, la drammaturgia del suono di Daniele D’Angelo, le luci sono di Cesare Agoni.

Sulla scena in penombra di un teatro disadorno prende vita il soliloquio di un anziano Cardinale Bellarmino, padre teorico della controriforma. Rievocando i più importanti avvenimenti della sua vita nella Roma del primo Seicento, racconta l’incontro con due uomini che sconvolsero i suoi tempi e le sue convinzioni: Giordano Bruno da Nola e Galileo Galilei. Un monologo che si scopre presto essere una finzione: il testo è, infatti, ambientato in un teatro moderno e sul palcoscenico ci sono tre attori che provano un testo teatrale. Squilla un telefonino, le prove s’interrompono e una misteriosa voce femminile fuori campo irrompe sul palcoscenico. È l’autrice del testo che, con un sorprendente colpo di scena finale, svelerà il significato del titolo del testo, La quarta rivoluzione.

 

Come di consueto, gli spettatori sono chiamati a esprimere i propri giudizi, commenti e sensazioni sui testi presentati, in un avvincente percorso collettivo di dialogo e confronto che porterà a definire uno o più testi vincitori che potranno essere prodotti nelle prossime Stagioni o presentati in forma di mise en espace. È possibile inviare i propri commenti all’indirizzo e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

Il video de La quarta rivoluzione sarà disponibile gratuitamente e senza obblighi di registrazione dal sito www.centroteatralebresciano.it, sulla pagina Facebook e sul canale YouTube del Centro Teatrale Bresciano nella data indicata e rimarrà sempre fruibile in seguito.

Teatro (Aperto) rappresenta un ulteriore tassello alla progettualità di creazione di contenuti virtuali per tenere vivo il legame con il teatro e gli spettatori, iniziata nel marzo del 2020 con la rassegna Il trucco e l’anima e proseguita con Resistenze Teatrali e RiCreazione, teatro in Dad per la scuola.

Un’occasione che il Centro Teatrale Bresciano vuole offrire al proprio pubblico di continuare ad amare il Teatro e attendere insieme una possibile e sperata riapertura delle sale teatrali.