Strumenti

Sabato 30 novembre alle 17.00, il Vittoriale degli Italiani sarà palcoscenico del X Premio del Vittoriale. La “virtù serpentina della pellicola”, la sua “estetica del movimento”: queste, tra le altre, le qualità che d’Annunzio lodava nell’arte cinematografica, alla nascita e allo sviluppo della quale tanto contribuì.

Sarebbe dunque onorato ora, il sommo Poeta, di poter conferire la X edizione del Premio che reca il suo nome all’arte, alla visionarietà, al genio di Marco Bellocchio. Eccellenza italiana del cinema in qualità di regista, sceneggiatore e produttore, il suo ultimo, grandissimo successo, Il Traditore, già vincitore di 7 Nastri d’Argento 2019, è stato scelto per rappresentare l’Italia nella corsa agli Oscar 2020 per il miglior film straniero. 

Bellocchio commenta così il Premio: “Ricordo una gita scolastica al Vittoriale, tante stanze abbastanza piccole e ogni spazio era occupato da immagini, nessuno spazio vuoto. Innumerevoli oggetti, centinaia, migliaia di piccoli tesori a portata di mano. E la mia preoccupazione che non ne rubassero qualcuno (volevo rubarli io?).E poi tante fantasticherie sul Vate e i suoi eccessi erotici, le tante donne pur essendo così brutto. Di cocaina ancora non si parlava… La casa come opera d’arte e rappresentazione teatrale (teatro il suo che detestavo) della sua vita e della sua morte. Una tomba, come la piramide di un faraone. Più in piccolo.

Al di là dei ricordi resta la grande curiosità di ritornare al Vittoriale per un premio (una vittoria) che la Fondazione mi ha voluto conferire. Alla tomba intatta del Vate (non saccheggiata, miracolo italiano) ritorno. Ringraziando”.

Così il Presidente Giordano Bruno Guerri a motivazione della scelta: “Marco Bellocchio ha saputo unire, magistralmente, l’impegno sociale alla bellezza dell’arte: in ciò perfettamente dannunziano.”

Il Premio del Vittoriale, istituito nel 2011, è stato finora assegnato a Ermanno Olmi, Paolo Conte, Umberto Veronesi, Giorgio Albertazzi, Alberto Arbasino, Ida Magli, Riccardo Muti, Piero Angela, Samantha Cristoforetti. Ai vincitori viene donata un’opera di Mimmo Paladino, la riproduzione del cavallo blu che domina l’Anfiteatro del Vittoriale.

In occasione della serata di premiazione, il Vittoriale degli Italiani offre speciali visite gratuite alla Prioria e al parco illuminato. La visita alla Prioria è riservata alle prime 100 persone che prenoteranno tramite mail all'indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., per tutti gli altri partecipanti visita gratuita al Museo D’Annunzio Eroe e ai luoghi illuminati del parco.