Strumenti

Intervento della polizia locale nel quartiere di Fiumicello, dopo la segnalazione di una signora residente nella zona ovest della città. Denunciato per tentata truffa un 21enne marocchino.

Nei giorni scorsi, una donna ha contattato la polizia locale cittadina per segnalare che, presso la sua abitazione, si erano presentati due ragazzi con lo scopo di proporle la sottoscrizione di un nuovo contratto per la fornitura di energia elettrica, di gas metano e per la telefonia. La proposta è subito sembrata sospetta alla signora, soprattutto perché le era stato detto che si sarebbe verificata una prossima e imminente dismissione delle forniture alle utenze da parte di A2A. A seguito della segnalazione, alcuni agenti sono intervenuti a controllare la zona circostante, riuscendo a intercettare due giovani.

Al Comando di via Donegani, gli agenti hanno proceduto con l’identificazione e con gli accertamenti necessari, da cui è emerso che un 21enne di nazionalità marocchina residente a Foligno (PG) e un 22enne ivoriano di Forlì hanno dichiarato di essere stati formalmente autorizzati da una ditta concorrente di A2A, ma sono stati comunque indagati per il reato di truffa. Inoltre, i ragazzi erano in possesso di fogli con l’intestazione di A2A che, sebbene non sembrino essere stati utilizzati, contribuiscono ad aggravare la situazione. Alla fine è stato denunciato solo il 21enne di origine marocchina in quanto è risultato essere l’unico ad aver parlato con la donna. 

«L’amministrazione comunale - ha dichiarato l’assessore alla Rigenerazione Urbana e alle Politiche per una Città Sicura Valter Muchetti -non abbassa la guardia nei confronti di chi cerca di raggirare le fasce più deboli della popolazione. Il mio ringraziamento va agli agenti che, con professionalità e impegno, sono intervenuti tempestivamente. Colgo l’occasione per ricordare ai cittadini di contattare immediatamente la Polizia Locale qualora sospettino di essere state vittime di una truffa, in modo da poter agire con prontezza».