Strumenti

Rivoltella avrà presto il completamento della passeggiata a lago, che si unirà a quella esistente dal porto di Rivoltella verso Villa De Asmundis. La nuova opera sarà possibile grazie alla vendita del parcheggio pubblico situato davanti all’hotel Acquaviva di Rivoltella, che da anni già lo utilizzava per i propri ospiti.

Secondo la stima effettuata dall’Agenzia del demanio, il valore del posteggio era di 470mila euro. La procedura di vendita pubblica si è conclusa con una sola offerta, per 471mila euro, presentata appunto dalla Società Terme, di cui l’hotel Acquaviva fa parte.

«Grazie alla vendita di questo parcheggio – informa il sindaco Rosa Leso – potremo iniziare presto i lavori al nuovo tratto di passeggiata, che dalla scalinata di via Borgo di sotto continuerà fino a Villa De Asmundis; il camminamento passerà a fior d’acqua davanti al ristorante Baraonda e alla Madonnina della Villa, sempre su superfici demaniali, per arrivare all’area verde in concessione presso Villa De Asmundis, prima della Zattera e dei canneti dell’Oasi San Francesco. Investiremo 630mila euro, di cui 380mila a carico del Comune di Desenzano e 250mila dell’Autorità di Bacino, che farà da stazione appaltante. I lavori partiranno dopo l’estate 2016 per terminare prima della primavera 2017».

La rimanente somma derivante dalla vendita del posteggio sarà impiegata per la sistemazione dell’area verde dell’idroscalo, concessa in uso pubblico al Comune.

L’aspetto positivo per il territorio, evidenzia il sindaco, è che «le risorse ricavate dalla cessione dal parcheggio dell’Acquaviva vengono da Rivoltella per restare a Rivoltella, destinate a opere turistiche a beneficio dei cittadini e degli ospiti. Non abbiamo creato situazioni di carenza di parcheggi per la località in quanto tutta l’area a lago, dalla Spiaggia d’oro a Villa Brunati alla zona di via Borgo di Sotto, come pure all’interno, gode di numerosi posti auto e tutti gratuiti. Non abbiamo dunque causato alcun danno per l’erario – conclude Rosa Leso – e la decisione di vendere è stata motivata dal fatto che, come ribadito in più occasioni, questo parcheggio è sempre stato utilizzato quasi esclusivamente dai clienti della struttura ricettiva, proprio per la sua particolare configurazione».