Strumenti

Sta quasi per volgere al termine il terzo anno di “Attraversare la notte”, il progetto ideato dalle Acli bresciane che a ogni plenilunio propongono itinerari suggestivi e sempre nuovi nel nostro territorio, a contatto con la natura e con bellezze artistiche talvolta sconosciute anche se vicine a casa. L’appuntamento di martedì prossimo si dipanerà tra cave, campi e conventi tra i confini rezzatesi per chi cammina, mentre sconfinerà fino al comune di Paitone in località Marguzzo, con vista sul Garda, per chi pedala.

Chi si muoverà a piedi percorrerà un anello di 6,5 km: partendo dall’oratorio di Virle, toccherà via Zanelli, via XX Settembre, strada della Sessa, via degli Alpini, via 12 Marzo, parco di Bacco, via Santuario, santuario Valverde, via Cairoli, convento San Pietro, via San Francesco d’Assisi, via 12 Marzo, via San Gaetano, via De Gasperi, per poi tornare all’oratorio. Chi affronterà il percorso in bicicletta pedalerà per circa 33 km: partendo da Virle, i ciclisti raggiungeranno Mazzano per poi prendere la pista ciclabile gavardina fino a Gavardo; da lì attraverseranno San Carlo, Pospesio, Marguzzo, Paitone, Nuvolera, Nuvolento e Mazzano, per poi far ritorno a Virle.

La serata si aprirà presso l’oratorio di Virle con la presentazione dell’associazione di promozione sociale “NONSOLONOI”, un luogo aperto alle donne di ogni provenienza per vivere insieme relazioni di solidarietà e serena convivenza in un clima di reciproca fiducia. A seguire, saranno letti testi di don Tonino Bello, di cui quest’anno ricorre il 25° anniversario della scomparsa. Al termine degli itinerari è previsto un momento di convivialità per i partecipanti. Il ricavato della serata servirà a finanziare progetti di avvio al lavoro per giovani e persone disagiate.