Strumenti

Nei giorni scorsi è stato presentato il documentario: 2 MESI BRESCIA 2020

di Nicola Lucini e Ale Milini

Produzione AlbatrosFilm

Un film documentario di 20 minuti che racconta i due mesi di lockdown della città di Brescia. Attraverso le riprese aeree su una città deserta e dando voce a chi ha vissuto l’emergenza sanitaria in prima linea, il documentario diventa memoria collettiva di un dramma umano, partito dai triage dei pronto-soccorso per dilatarsi su tutto il territorio bresciano.

Un dramma che solo apparentemente ha portato alla paralisi totale: Brescia è una città che non si arrende, consapevole che la vita è gioia e felicità solo se dietro c’è il lavoro e la fatica, perché non si lavora mai solo per sé stessi, ma sempre anche per gli altri.

Fin da subito la laboriosità della città si è infatti manifestata attraverso le raccolte fondi, dopodiché il genius loci si è rivelato con prepotenza in tutti gli ambiti sociali ed economici, dal mondo dello spettacolo fino a quello dell’impresa.

Tra le storie raccontate nel documentario:

-   Associazione Orgoglio Brescia: un gruppo di industriali bresciani che ha convertito i propri cicli produttivi per mettersi al servizio delle strutture sanitarie, ideando, tra gli altri, termoscanner, unità medicali di terapia intensiva modulari, la famosa valvola Charlotte per adattare le maschere Decatlon alla terapia subintensiva. Intervengono Francesco Buffoli (Buffoli Transfer), Flavio Ventura (Conf Industries), Marco Ruocco e Alessandro Romaioli (Isinnova).

-   Dott.ssa Antonella Bertolotti, Neuropsichiatra, Presidente di IntermedOnlus: racconta l’esperienza acquisita in Africa per il contenimento di Ebola a servizio dei pazienti Covid-19.

-   Valentina Steinmann, Culla di Teby: giovane imprenditrice che ha convertito la linea di produzione artigianale di pannolini di tessuto in mascherine lavabili.

Nessuno è stato realmente fermo; tutti hanno contribuito nel creare i presupposti per arrivare rapidamente alla fase 2 e, soprattutto, governarla.

Due mesi di isolamento. La città ne è uscita profondamente ferita ma più solida di prima.

Hanno partecipato:

-   Il Sindaco di Brescia, Emilio de Bono

 

-   Il Vice Sindaco di Brescia, Laura Castelletti

 

-   Ambra Angiolini

Perché abbiamo voluto realizzare questo film?

 

Dopo le prime due settimane di spaesamento, a metà marzo ci siamo resi conto che le migliori energie della città si erano già attivate per uscire dalla grave situazione in cui siamo stati catapultati.

Ci siamo chiesti quale fosse il contributo che potevamo offrire: come casa di produzione quello che sappiamo fare è usare il mezzo audiovisivo per documentare, per raccontare storie, per emozionare e motivare le persone.

Questo è quello che abbiamo cercato di fare con il film 2 MESI BRESCIA 2020

Il film ha una distribuzione online gratuita sul canale YouTube e sulle piattaforme social Facebook, Instagram, Linkedin di AlbatrosFilm.