Strumenti

Il Ministero della Giustizia ha pubblicato un bando per la selezione di 95 posti a tempo indeterminato per il profilo di Funzionario della professionalità giuridico – pedagogica, III Area funzionale, fascia retributiva F1, nei ruoli del personale del Ministero della Giustizia – Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria. L'estratto è consultabile sulla Gazzetta Ufficiale n. 42 del 29 maggio 2020, sezione Concorsi ed esami.

Per partecipare bisogna possedere i seguenti requisiti:

    cittadinanza italiana;

    godimento dei diritti civili e politici;

possesso del diploma di laurea in Scienze dell'educazione e della formazione, giurisprudenza, psicologia, sociologia o della laurea in L-19 - Scienze dell'educazione e della formazione, L-14 - Scienze dei servizi giuridici, L-24 - Scienze e tecniche psicologiche; L-40 - Sociologia o della laurea magistrale in LM-50 - Programmazione e gestione dei servizi educativi e formativi, LM-57 - Scienze dell'educazione degli adulti e della formazione continua, LM-85 - Scienze pedagogiche, LM-93 - Teorie e metodologie dell'e-learning e della media education, LMG/01 - Giurisprudenza, LM-51 - Psicologia, LM-88 - Sociologia e ricerca sociale o della laurea specialistica in 56/S - Programmazione e gestione dei servizi educativi e formativi, 65/S - Scienze dell'educazione degli adulti e della formazione continua, 87/S - Scienze pedagogiche, 22/S - Giurisprudenza, 102/S - Teoria e tecniche della normazione e dell'informazione giuridica, 58/S - Psicologia, 89/S - Sociologia, 49/S - Metodi per la ricerca empirica nelle scienze sociali o di titoli equiparati ed equipollenti;

    idoneità fisica all'impiego;

    qualità morali e di condotta previste dall'art. 35, comma 6.

LEGGI ANCHE: Concorso per Dirigente penitenziario

Il concorso prevede l'espletamento delle seguenti prove:

    1 eventuale prova preselettiva (se le domande superassero il numero di 1.000);

    2 prove scritte;

    1 prova orale.

 Le 2 prove scritte riguarderanno i seguenti argomenti:

 ordinamento penitenziario, con particolare riferimento alla organizzazione degli Istituti e dei servizi penitenziari e agli aspetti penali concernenti l’esecuzione delle pene, delle misure di sicurezza e delle misure alternative alla detenzione;

pedagogia, con particolare riferimento agli interventi relativi all’osservazione e al trattamento dei detenuti e degli internati.

 

La prova orale verterà, invece, sulle seguenti materie in aggiunta a quelle delle prove scritte:

 

    elementi di diritto Costituzionale ed Amministrativo con particolare riferimento al pubblico impiego;

    elementi di psicologia e sociologia del disadattamento;

    elementi di criminologia;

    elementi di scienza dell’Organizzazione;

    accertamento della conoscenza della lingua straniera prescelta;

    verifica capacità e attitudini all’uso di apparecchiature e applicazioni informatiche.

 Per presentare la domanda, esclusivamente per via telematica a questo link. c'è tempo fino al 29 giugno 2020.

 Visita il sito del Ministero della Giustizia per consultare il bando completo completo.

LEGGI ANCHE: ASL Roma 1, concorso per 326 assunzioni a tempo indeterminato riservato a laureati anche triennali in Sociologia, Economia, Scienze politiche e Giurisprudenza