Strumenti

Il prossimo 24 agosto inizierà ufficialmente il nuovo corso di formazione promosso da Comunità Montana Valle Sabbia, Valle Sabbia Solidale, Solco Brescia e Consorzio Laghi, presso l'ex centrale di Barghe. Preparerà a 18 nuovi posti di lavoro a sostegno della ripartenza occupazionale post covid-19.

 

La formazione di 18 nuovi operatori socio-sanitari propedeutica all'inserimento nel mondo del lavoro è l'obiettivo del progetto che vede scendere in campo realtà diverse, ma che già avevano testato i benefici della collaborazione reciproca. Infatti nel recente passato le quattro istituzioni si erano unite per qualificare 23 nuovi ausiliari socio-assistenziali diplomatisi nel giugno 2020.

Oggi, volendo offrire una risposta concreta per la ripartenza occupazionale post covid-19, queste quattro importanti realtà del territorio hanno dato avvio, nonostante le limitazioni causate dalla pandemia, alla nuova edizione del corso formativo nell'ambito socio assistenziale.

«Sono molto orgoglioso – dichiara Giovanmaria Flocchini, presidente CMVS – dell'importante appoggio che la Comunità Montana di Valle Sabbia ha garantito per questo progetto e che consente ai partecipanti di accedere a significative agevolazioni. Questa collaborazione proattiva tra enti è testimonianza della resilienza e della positività del nostro territorio, dopo la triste parentesi del Covid-19. L'importante lavoro svolto da Valle Sabbia Solidale, attraverso il progetto del Social Work, ha da sempre, e ancora di più oggi, il suo focus nella costruzione delle migliori opportunità formative e lavorative possibili, concretizzate nel corso per OSS, che prenderà avvio tra pochi giorni». Diego Prandini, presidente di Valle Sabbia Solidale aggiunge di essere «pieno d'orgoglio per il fatto che l'ex centrale elettrica di Barghe diventi un centro di aggregazione attraverso la formazione permanente».

Le lezioni saranno presiedute da un team valsabbino e gardesano di professionisti del settore, coordinati dalla Cooperativa La Cordata, una realtà facente parte del Consorzio Laghi e di Solco Brescia. Le materie trattate faranno riferimento alle macroaree relative alla legislazione del diritto sanitario; alla metodologia, organizzazione e rete dei servizi; all'etica professionale ed agli elementi di psicologia; alla sicurezza e salute sui luoghi di lavoro ed infine all'assistenza diretta alla persona, ovvero tecniche assistenziali, elementi di medicina e infermieristici, igiene e sicurezza.

Al termine delle lezioni verrà rilasciato un attestato di qualifica di Operatore Socio-Sanitario che consentirà alle nuove figure professionali di operare sia per interventi di assistenza domiciliare, sia in servizi diurni come i centri per anziani, disabili e di salute mentale, oltre che in servizi residenziali (RSA, RSD) o ancora in ambito ospedaliero.

Il corso si terrà nella nuovissima aula formazione della ex centrale idroelettrica di Barghe (via Ippolito 20), recentemente riportata a nuova vita grazie alla Comunità Montana nell’ambito del progetto AttivAree di Fondazione Cariplo. Le lezioni avranno inizio il 2 settembre, si svolgeranno lunedì e mercoledì pomeriggio e si concluderanno a gennaio 2021 con un esame finale, per un totale di 400 ore formative, di cui 180 di tirocinio. Sarà aperto a tutti i cittadini italiani o stranieri maggiorenni in possesso di titolo ASA conseguito in Regione Lombardia.

Il costo, grazie all’impegno concreto della Comunità Montana Valle Sabbia e di Valle Sabbia Solidale è pari a € 550 (rispetto ai 750 euro previsti inizialmente). Per informazioni 030.2979621/626 – Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..