Strumenti

Riceviamo e pubblichiamo questo intervento del consigliere regionale Gianni Girelli.

I cittadini fragili che, pur avendo diritto a ricevere il vaccino antinfluenzale gratuitamente sono stati costretti a rivolgersi ai centri privati per proteggersi, otterranno il rimborso grazie alla mozione PD approvata oggi in Aula. “In questo modo rimediamo alle mancanze targate Regione Lombardia - commenta il consigliere regionale del Pd Gianni Girelli - In questo momento di emergenza sanitaria la vaccinazione antinfluenzale è fondamentale, sia per la tutela della salute dei cittadini, sia per semplificare la  diagnosi tra i pazienti affetti da Covid o da influenza stagionale. La Regione però non ha rispettato i tempi: i  vaccini infatti, per gli errori di approvvigionamento, sono introvabili nonostante le ultime due gare bandite in extremis - la dodicesima, andata a vuoto, è stata indetta il 27 novembre scorso, mentre la tredicesima è stata aperta ieri e si chiuderà domani. Come ovvio, questa disorganizzazione ha avuto come conseguenza, vista la quasi totale impossibilità di fare il vaccino gratuitamente, il ricorso al privato - con prezzi che variano dai 50 ai 70 euro, ovvero cinque volte il costo del servizio pubblico”.

“Da parte nostra- conclude Girelli - vigileremo perché la Giunta vari al più presto, dati i tempi stretti della campagna vaccinale, una delibera che renda di fatto operativo l’impegno assunto oggi in Aula”.

Gianni Girelli