Strumenti

Domenica 23 luglio, secondo tradizione, il paese dell'Hinterland di Brescia sarà teatro della spettacolare processione in costume che si snoda, dopo la messa delle ore 9, dalla parrocchia di San Giovanni Battista fino al Santuario della Madonna di Valverde. Giovani in costume, che raffigurano le virtù teologali e alcuni dei principali santi venerati dalla chiesa cattolica, sfileranno fra due ali di folla. Il corteo è chiuso dai figuranti che impersonano Gesù, la Madonna e un bifolco.

La processione rievoca infatti un'apparizione miracolosa collocata nel 1399 durante la quale, apparendo a un bifolco, Gesù gli avrebbe ingiunto di gettare tre pani in un laghetto della zona, mentre la Madonna sarebbe intervenuta per fermare quel gesto. Alla fine Gesù acconsente alle richieste della madre e ordina al contadino di gettare un solo pane. I tre pani rappresentavano tre flagelli dell'epoca (guerra, fame e peste) e l'unico pane gettato significava che la zona sarebbe stata colpita dal flagello della guerra, mentre le sarebbero state risparmiate la fame e la peste.

La processione partirà alle 10 e si concluderà prima di mezzogiorno.

In occasione della festa, nell'antica rotonda che affianca il santuario è allestita una mostra fotografica relativa ad antiche edizioni della processione e viene proiettato un filmato relativo all'edizione del 1958.

Come accade da tre anni, la festa è anche l'occasione per una sagra popolare, con stand gastronomici e musica alla sera, nei pressi del santuario.

Odoardo Resti