Strumenti

La Polizia Locale della Vallesabbia, ai comandi di Fabio Vallini, ha “pizzicato” un uomo residente a Villanuova mentre si aggirava per il centro di Sabbio Chiese, comune dove non può mettere piede a seguito di un provvedimento del Questore di Brescia.

Nei giorni scorsi una pattuglia della Polizia Locale percorreva le strade del nostro territorio, come accade quotidianamente con l’intento di controllare che le disposizioni anti-covid siano rispettate dai cittadini. Era pomeriggio, quando vengono notati due uomini a bordo di una motocicletta KTM Enduro in centro a Sabbio Chiese. I due vengono prontamente identificati: si tratta di due 48enni, uno residente a Villanuova e l’altro a Vobarno, quindi non nel Comune in cui si stanno muovendo.

Ma questo è solo l’inizio. Un controllo alla banca dati delle forze di polizia rivela infatti che uno dei due, già noto alle forze dell’ordine per precedenti penali, a maggior ragione non avrebbe potuto trovarsi lì, essendo destinatario di un provvedimento di divieto di ritorno in Sabbio Chiese per i prossimi tre anni. La violazione dell’articolo 76 del decreto legislativo 159/2011 è un reato penale, per cui il 48enne di Villanuova è stato denunciato a piede libero e allontanato dal paese. La sua posizione è destinata ad aggravarsi ulteriormente nei prossimi giorni.

Nel corso dello stesso pattugliamento del territorio, altre persone sono state sanzionate per violazione delle disposizioni nazionali e regionali contro il coronavirus, perché si trovavano nel territorio di Sabbio Chiese senza un giustificato motivo. Ancora una volta le forze dell’ordine richiamano tutti i cittadini al rispetto delle regole, che deve essere serrato e coinvolgere tutti in questo periodo di emergenza.

Giovanna Gamba