Strumenti

Riceviamo e pubblichiamo questo invito dei giovani amministratori bresciani ai giovani.

Siamo giovani amministratori locali della provincia di Brescia: assessori e consiglieri comunali che hanno avuto l’onore di ottenere la fiducia dei propri concittadini e di rappresentarli nelle Istituzioni.

Abbiamo storie, sensibilità politiche e provenienze geografiche molto diverse ma siamo tutti uniti dall’aver sperimentato – direttamente sulla nostra pelle – il momento eccezionale che siamo vivendo. Abbiamo vissuto le stesse difficoltà comuni a tutti i giovani, lavoratori e studenti. Siamo anche stati coinvolti nella gestione dei mesi più difficili della pandemia, come membri di Giunte e Consigli comunali. Abbiamo assistito impotenti al numero di contagi e decessi che schizzavano alle stelle, colpendo in modo violentissimo la nostra provincia. Siamo consapevoli di quanto le misure straordinarie e necessarie assunte durante il lockdown abbiano causato danni all’economia e del segno profondo che la quarantena ha lasciato nella psiche delle persone, soprattutto quelle più fragili. Non possiamo permetterci di tornare ancora a vivere quei momenti.

Ci siamo impegnati affinché i cittadini potessero tornare a partecipare in sicurezza ai momenti sociali e culturali, le scuole riaprissero a vantaggio di studenti e famiglie, le attività commerciali potessero ripartire favorendo occupazione e ripresa economica.

Oggi siamo di fronte ad una seconda ondata, che possiamo e dobbiamo fronteggiare meglio di quanto fatto nei mesi scorsi. Non possiamo giustificarci con l’imprevedibilità di una malattia sconosciuta, né vogliamo scivolare in un nuovo lockdown.

Facciamo tutti la nostra parte: rispettiamo le misure sanitarie e utilizziamo l’app IMMUNI. Non trasformiamo qualsiasi cosa in polemica per alimentare lo scontro politico. Dimostriamoci responsabili, uniti e impegnati in prima fila per il tracciamento dei contatti e per prevenire la diffusione dei contagi. Solo così potremo convivere con il Coronavirus, senza rinunciare a tutto ciò che fino al febbraio scorso davamo per scontato: il lavoro, la scuola, la vita sociale, la cultura.

Visita  www.immuni.italia.it oppure scarica l’applicazione dall’  App Store o dal Play Store. 

  1. Fabrizio Bosio, Assessore del Comune di Manerbio
  2. Roberto Bondio, Assessore del Comune di Gardone Val Trompia
  3. Filippo Ferrari, Consigliere della Provincia di Brescia, Consigliere del Comune di Mairano
  4. Fabio Berteni, Consigliere del Comune di Manerbio
  5. Andrea Moretta, Assessore del Comune di Gardone Val Trompia
  6. Simona Mirabella, Consigliera del Comune di Gardone Val Trompia
  7. Antonio Di Nuzzo, Consigliere del Comune di Gardone Val Trompia
  8. Luca Ruggeri, Consigliere del Comune di Nave
  9. Anna Bonassi, Consigliera del Comune di Brandico
  10. Gabriele Zilioli, Consigliere del Comune di Manerbio
  11. Luca Davelli, Consigliere del Comune di Bassano Bresciano
  12. Paolo Apostoli, Consigliere del Comune di Botticino
  13. Luca Reboldi, Consigliere del Comune di Rezzato
  14. Matteo Mirto, Consigliere del Comune di Montichiari
  15. Denise Dancelli, Consigliere del Comune di Castenedolo
  16. Mattia Pelucchetti, Consigliere del Comune di Sellero
  17. Luca Gazzola, Assessore del Comune di Bedizzole
  18. Andrea Curcio, Consigliere del Comune di Brescia
  19. Nello Caldarese, Consigliere del Comune di Orzinuovi
  20. Martina Pedersini, Consigliera del Comune di Sarezzo
  21. Giacomo Cameletti, Assessore di Sarezzo
  22. Roberto Omodei, Consigliere del Comune di Brescia
  23. Sabrina Peli, Presidente del Consiglio Comunale di Sarezzo
  24. Valentina Baresi, Consigliere del Comune di Castel Mella
  25. Antonio Zambolin, Consigliere del Comune di Zone
  26. Michele Zanardi, Sindaco di Villanuova Sul Clisi