Strumenti

La polizia locale potrà essere dotata di pistole al peperoncino e dissuasori a stordimento. La Lega in Lombardia ha presentato un emendamento, approvato in Commissione II, alla legge regionale n. 6 del 2015 “Disciplina regionale dei servizi di polizia locale e promozione di politiche integrate di sicurezza urbana”, con la quale si chiede l’implemento e il miglioramento delle dotazioni in capo alla Polizia Locale. Ecco il comunicato stampa.

Nel merito è intervenuto il vicecapogruppo del Carroccio al Pirellone Floriano Massardi, proponente dell’emendamento insieme al collega Alex Galizzi. “Grazie a questa modifica potremo dotare i nostri agenti della Locale di guanti tattici imbottiti antitaglio, dissuasori di stordimento a contatto, pistole al peperoncino ma anche termoscanner portatili, mefisti e mascherine” spiega Massardi, che prosegue: 

“La proposta emendativa che abbiamo portato avanti nasce dalla constatazione di come queste dotazioni siano già di pubblica vendita e che la normativa vigente già ne consentisse l’utilizzo; tuttavia, esse non vengono solitamente utilizzate dalle Polizie locali a causa della complessità nei rimandi normativi e perché non viene chiarito l’effettivo utilizzo che se ne può fare, creando dubbi e timori di impiego. 

Con le specificazioni che andiamo ad inserire in legge, grazie a questo emendamento, saranno finalmente chiariti alcuni aspetti fondamentali di utilizzo delle dotazioni; ad esempio, si chiarisce finalmente quali siano gli spray al peperoncino (prodotti a base di oleoresin capsicum) di cui è consentito l’utilizzo. 

Stesso discorso vale per i dissuasori di stordimento a contatto, comunemente chiamati stungun, che per tipologia e funzionamento si differenziano dai teaser, in quanto i primi sono strumenti di difesa e non di offesa come i secondi e quindi il loro utilizzo è perfettamente lecito da parte delle Polizie Locali lombarde in base alla normativa nazionale vigente”. 

“Siamo andati ad intervenire, inoltre, negli ambiti della prevenzione della diffusione del Covid19, introducendo tra le possibilità di dotazione, oltre alle mascherine e ai guanti usa-e-getta in lattice, anche l’utilizzo di mefisti, comunemente noti come passamontagna, considerato il fatto che forniscono copertura per le vie respiratorie come prescritto dalle indicazioni anti-Covid-19 ma ma anche da riconoscimento personale in operazioni di pubblica sicurezza; così anche, abbiamo specificato come per le Polizie Locali vi è la possibilità di utilizzare i guanti antitaglio, e non solo di quelli in lattice, in quanto l’agente di Polizia, pur non avendo funzioni sanitarie, si trova per primo a tutelare l’incolumità pubblica tutelando prima sé stesso nell’interesse altrui”.

“Il periodo storico che stiamo vivendo non ha precedenti nella storia, non solo della nostra Regione, ed è giusto andare ad inserire le migliori e più efficaci dotazioni presenti attualmente sul mercato per le nostre forze dell’ordine, conclude Massardi.