Strumenti

Il maltempo e la disattenzione hanno giocato brutti scherzi agli automobilisti valsabbini nel fine settimana. Il comandante Vallini raccomanda la prudenza.

Giornate di superlavoro per gli agenti dell’aggregazione valsabbina del comandante Fabio Vallini, chiamati in più occasioni per rilievi su incidenti; alcuni hanno provocato anche rallentamenti e code nella viabilità. Per fortuna, nessuna conseguenza seria per le persone coinvolte, solo molta paura, ma il rischio per qualcuno è stato elevato. In particolare, ce ne sono stati tre di rilievo nel volgere di poche ore.

Sabato mattina alle 9:30 ad Anfo sulla Sp 237 una Audi A6 ha invaso la corsia opposta e si è scontrata frontalmente con un’altra vettura che transitava sull’altra corsia. Solo mezz’ora dopo, verso le 10, e sempre in territorio di Anfo, un’altra Audi A6 ha perso il controllo e ha divelto il guardrail per circa 15 metri.

Nel pomeriggio, invece, lungo la strada che da Lavenone porta a Vestone, una Fiat Sedici si è ribaltata probabilmente a causa del fondo stradale scivoloso per il maltempo. Il conducente, I.G. settantottenne di Bione, ha perso il controllo dell’autovettura subito dopo una curva ed è rimasto intrappolato nell’abitacolo. Sul posto, oltre agli agenti della polizia locale, l’ambulanza, la medicalizzata e i vigili del fuoco per estrarre l’uomo. Sembrava un codice rosso, invece per fortuna l’automobilista era illeso.

Fabio Vallini, comandante dell’aggregazione valsabbina della polizia locale, sottolinea come la velocità superiore ai limiti diventi particolarmente pericolosa in condizioni meteorologiche avverse. Ci vuole più attenzione alla guida e rispetto delle regole, insomma.