Strumenti

Una persona arrestata e un sequestro di mezzo chilo di hashish: questo il bilancio dell’operazione condotta dalla polizia locale cittadina martedì 21 giugno dopo un impegnativo lavoro di pattugliamento.

Gli agenti, in abiti civili e con veicoli di copertura, hanno pattugliato la zona degli ex Magazzini Generali del Comune di Brescia dove era stata segnalata la presenza di un uomo senza fissa dimora di origine marocchina, irregolare sul territorio nazionale, che riforniva alcuni piccoli spacciatori della città.

Da tempo gli uomini della Polizia Locale stavano tenendo sotto controllo i suoi movimenti e avevano scoperto che il marocchino, che aveva eletto a dimora la sede abbandonata degli ex Magazzini Generali di via Don Bosco, si recava in bicicletta tutte le sere nella zona della moschea di via Corsica per vendere ai suoi clienti i panetti di hashish che aveva precedentemente nascosto nella boscaglia accanto alla struttura degli ex Magazzini Generali. Gli agenti sono intervenuti proprio nel momento in cui l’uomo stava cercando di recuperare la droga, già suddivisa in panetti e barrette e quindi pronta per la vendita.

L’ispezione dell’area boschiva, eseguita grazie all’intervento dell’unità cinofila del comando, ha portato al recupero di circa 500 grammi di hashish e di circa 200 euro in contanti, questi ultimi trovati addosso al marocchino. La pattuglia ha informato il sostituto procuratore della Repubblica presso il Tribunale ordinario di Brescia e per il marocchino, colto in flagranza di reato, sono immediatamente scattate le manette.

Su disposizione del pubblico ministero, è stato portato alla casa circondariale di Brescia a disposizione dell’autorità giudiziaria.