Strumenti

Scappa dagli arresti domiciliari e per giunta senza mascherina. E' stato arrestato.

Proseguono gli interventi della Polizia Locale di controllo del territorio e di verifica del rispetto delle norme per il contenimento dell’epidemia. Venerdì 24 aprile gli agenti hanno multato una donna che non indossava la mascherina e hanno arrestato un uomo per violazione degli arresti domiciliari, per violenza e per resistenza.

Attorno alle 17 una pattuglia, mentre percorreva via Caduti del Lavoro (a Brescia), ha notato una donna vicino alla pensilina dell’autobus che non indossava alcun dispositivo di protezione. Gli agenti si sono quindi fermati e, mentre stavano elevando la contravvenzione, un uomo di nazionalità italiana che si trovava lì vicino ha cominciato provocatoriamente a sputare per terra.

La pattuglia ha cercato di farlo smettere, ricevendo insulti e parolacce. A quel punto gli agenti hanno chiesto all’uomo le generalità e il motivo della sua presenza in via Caduti del Lavoro e quest’ultimo ha reagito con altre ingiurie e imprecazioni, affermando di non aver paura di loro, di essere già stato in carcere e di essere agli arresti domiciliari.

Vista l’aggressività crescente, una seconda pattuglia è arrivata sul posto e l’uomo ha cercato di assalire uno degli agenti brandendo una bottiglia di birra vuota. Dopo aver ricevuto conferma del fatto che quest’ultimo aveva effettivamente eluso gli arresti domiciliari, gli uomini della Polizia Locale sono riusciti, non senza fatica, ad arrestarlo e a portarlo alla sua abitazione, come stabilito dal Pubblico Ministero, in attesa del processo per direttissima.