Strumenti

L’incidente è avvenuto ieri mattina sulla Sp 237, lungo il tratto che da Nozza porta a Barghe. Il ciclista è stato portato all’ospedale di Gavardo, ma non è in pericolo di vita. 

Stava pedalando in sella alla sua bicicletta, quando lungo un rettilineo è stato colpito sulla parte posteriore da un autoarticolato che percorreva la Sp 237 nella stessa direzione di marcia. Si tratta di un 57enne di Odolo, che è finito a terra con diverse lesioni e un taglio profondo alla gamba. Subito soccorso da alcuni passanti, l’uomo è stato poi condotto al pronto soccorso di Gavardo in codice giallo mentre l’investitore non si è fermato e ha fatto perdere le proprie tracce.

Una pattuglia di passaggio ha visto il ciclista a terra e si è immediatamente fermata per coordinare i soccorsi ricostruire l’accaduto. Gli agenti della polizia locale valsabbina hanno raccolto diverse testimonianze e monitorato il flusso del traffico per l’intero tratto di strada coinvolto; a questo proposito sono state molto utili le telecamere di videosorveglianza collocate sul territorio che hanno ripreso il mezzo in diversi punti della provinciale.

Si trattava ora di risalire al proprietario del mezzo, subito rintracciato e convocato, e stabilire chi fosse alla guida. L’autoarticolato risultava intestato a una ditta di Casto e alla guida c’era lo stesso titolare che ha dichiarato di non essersi accorto dell’incidente. La sua posizione è al vaglio degli inquirenti per stabilire se fosse davvero possibile provocare quella caduta senza rendersene conto.

I problemi tuttavia non sono finiti, ha aggiunto il comandante Fabio Vallini. Infatti gli agenti hanno poi scoperto che il mezzo circolava senza copertura assicurativa, quindi è stato posto sotto sequestro e la posizione del conducente si è ulteriormente aggravata.

Intanto il ciclista ha subito un intervento di sutura alla gamba ferita ed è stato dimesso dall’ospedale.

Giovanna Gamba