Strumenti

Un'indagine molto accurata con l'utilizzo delle immagini delle telecamere ma anche basata sulla collaborazione dei cittadini. Tutto questo è servito a identificare l'autore di una serie di danneggiamenti all'arredo pubblico di Gavardo (fioriere, spazi verdi) che è stato denunciato. Tutto inizia alla fine di febbraio quando un uomo con il volto parzialmente coperto da un cappello viene identificato dalle telecamere di sorveglianza. Sta strappando i fiori, abbattendo i vasi. Il giorno dopo un altro gavardese denuncia di aver trovato la sua auto con la gomma tagliata. Il lavoro certosino degli agenti della Polizia locale (agli ordini del comandante Fabio Vallini), la loro conoscenza del territorio e delle persone porta a un soggetto del paese che viene convocato al comando. L'uomo confessa: "Ero molto arrabbiato", dice. Sempre lui l'autore dei danni all'auto dell'altra persone con cui aveva avuto a che dire. Deve rispondere di danneggiamento aggravato.