Strumenti

Quello appena trascorso è stato un fine settimana di lavoro notturno per l'aggregazione valsabbina della polizia locale ai comandi di Fabio Vallini. Gli agenti hanno operato fino alle 4:30 del mattino con controlli stradali e del territorio.

 

Il primo obiettivo era controllare gli automobilisti per contrastare la guida sotto l'effetto di sostanze come droga e alcool; in secondo luogo le pattuglie si sono mosse tra le vie dei paesi per prevenire i furti in abitazione e controllare alcuni punti di aggregazione giovanile.

Verso le 20 a Preseglie una pattuglia è intervenuta per un sinistro stradale avvenuto tra un’auto e un cinghiale. L' animale, che ha improvvisamente attraversato la Sp 79, è morto sul colpo e notevoli sono stati i danni riportati dalla Porsche che lo ha urtato, alla cui guida era un uomo residente in Valtrompia. 

Serata movimentata anche nella frazione Soprazzocco di Gavardo dove gli agenti,  unitamente ai Carabinieri del reparto Radiomobile di Salò,  sono intervenuti per calmare un 40enne del posto che era andato in escandescenze. L'uomo aveva litigato con la propria compagna ed era in evidente stato di alterazione, perciò veniva invitato dagli agenti della Polizia Locale valsabbina e non mettersi alla guida. Incurante della raccomandazione, l'uomo è salito in macchina e ha avviato il motore per partire, sempre molto alterato e senza preoccuparsi delle conseguenze del suo atto. Alla pattuglia non è rimasta altra scelta che bloccarlo e denunciarlo in stato di libertà per essersi rifiutato di sottoporsi agli accertamenti tendenti a verificare l’assunzione di sostanze alcoliche e stupefacenti. L'uomo si è visto dunque ritirare la patente di guida che verrà sospesa per oltre un anno. I controlli nel territorio gavardese si sono estesi inoltre nel centro storico, nei parchi e nei luoghi di aggregazione giovanile dove sono stati identificati numerosi soggetti.

Anche a Roè Volciano è scattata una denuncia: gli agenti hanno infatti denunciato in stato di libertà un giovane 22enne del posto per resistenza a pubblico ufficiale e rifiuto di sottoporsi agli accertamenti per alcool e droga. Il ragazzo, dopo essere stato fermato e sottoposto al pretest per la verifica del tasso alcolemico, fuggiva a folle velocità a bordo del suo veicolo, cercando di eludere il controllo della Polizia Locale. Non aveva però fatto i conti con la prontezza di riflessi degli agenti che, nonostante l'oscurità, sono riusciti a prendere il numero di targa e a raggiungerlo presso la sua abitazione. Avendo il sospetto che il giovane avesse messo in atto quella manovra per occultare sostanza stupefacente, gli agenti decidevano di effettuare una perquisizione in casa sua, dove in effetti è stata rinvenuta e subito sequestrata una modica quantità di sostanza stupefacente. Anche per lui è scattato il ritiro della patente di guida, oltre alla denuncia penale. Sempre a Roè Volciano un altro giovane, un 18enne di Gardone Riviera, veniva segnalato alla Prefettura di Brescia poiché consumatore di sostanze stupefacenti. 

I controlli della polizia locale continueranno anche nei prossimi weekend sia nelle ore serali che notturne, così ha dichiarato il comandante Vallini.

Giovanna Gamba