Strumenti

Il corpo senza vita appartiene a un uomo fra i 25 e i 40 anni ed è stato rinvenuto stamattina vicino alla centrale elettrica. Gli inquirenti non escludono alcuna ipotesi, dal gesto estremo all’omicidio.

Ancora una volta, come qualche mese fa per la 37enne Jessica Mantovani, è stata una grata a fermare il corpo senza vita di una persona. La grata è quella posta in prossimità della centrale elettrica, con la funzione di pulizia dell’acqua prima dell’ingresso nelle turbine e la zona è quella di via Fucine a Prevalle. L’uomo è un giovane bianco dall’età compresa fra i 25 e i 40 anni e non aveva addosso alcun documento.

Sul posto sono intervenuti prontamente i carabinieri di Nuvolento e di Brescia, i vigili del fuoco di Salò, la squadra scientifica dei carabinieri di Brescia e la polizia locale di Prevalle. Sul corpo è stata disposta l’autopsia, mentre si sta procedendo in tutte le direzioni per l’identificazione.

Al momento le cause del decesso sono tutte prese in considerazione, non se ne può escludere alcuna: malore, suicidio, omicidio. Si saprà qualcosa di più nelle prossime ore.

Giovanna Gamba