Strumenti

Secoval, Società Speciale Partecipata dalla Comunità Montana Valle Sabbia, in collaborazione con l'Agenzia delle Entrate, ha avviato un importante percorso di innovazione tecnologica del servizio di mappatura catastale, che ha già permesso il riordino di 18 Comuni.

“L'obiettivo che vogliamo raggiungere è quello di fornire al territorio una nuova mappatura più precisa e puntuale entro il 2020. Allo stato attuale stiamo lavorando i Comuni di  Anfo, Idro e Lavenone e a inizio anno partirà la lavorazione per i Comuni di Bagolino e Capovalle, per completare la mappatura ed avere un un quadro dettagliato” afferma Giovanmaria Flocchini, Presidente CMVS.

Per i Comuni di Sabbio Chiese, Provaglio Val Sabbia, Barghe, Preseglie, Odolo, Agnosine, Bione, Casto e Vestone, il progetto ha prodotto per alcune particelle una variazione della superficie catastale che impone pro forma all’Agenzia delle Entrate di notificare ai proprietari delle suddette particelle la nuova superficie e i conseguenti nuovi redditi agrari e domenicali.

“Si tratta di un ulteriore elemento di modernizzazione per il nostro territorio e auspichiamo che altre realtà simili alla nostra diano avvio a questo importante progetto che fa fare un grande balzo in avanti ai comuni in vista della revisione degli estimi quando verranno stravolte le metodologie di calcolo delle rendite” conclude Flocchini.