Società

Il sindaco di Barghe Giambattista Guerra, riconfermato per il terzo mandato consecutivo, è l'ospite della settimana su Radio 51 nella trasmissione Primo piano con Maria Paola Pasini e Marcello Mora.

Con il sindaco Guerra si farà un bilancio dei suoi primi 10 anni e una chiacchierata sulle prospettive dei prossimi 5. Si parlerà anche di future prospettive della Valle Sabbia nella sua veste di assessore della comunità montana. Non perdete i nostri appuntamenti alle 08:00 e alle 12:30 dal lunedì al venerdì. Vi aspettiamo!

Sabato 3 giugno dalle 16.30 al Parco Baronchelli di Gavardo si terrà la festa “Sconfinatamente, in festa per aprirsi alle diversità”. L’evento, organizzato dal gruppo Gavardo in movimento, vede l’adesione di numerose cooperative sociali e associazioni del nostro territorio. Ingresso libero.

Il programma è molto ricco e inizierà alle 16:30 con i saluti di apertura e un'introduzione. A seguire:

ore 16:40 - Letture a cura di Cristina Guerra e Andrea Giustacchini

ore 17 - Musiche dal sud con Passo ballabile

ore 18:00 - Testimonianze con Francesca, preparatrice atletica federale F.I.R, allenatrice ed educatrice nel settore Rugby Sofia, esponente Associazione giovani Musulmani di Brescia; Inaià, cittadina Gavardese di origini Venezuelane

ore 18:45 - Balli dal Messico e Circle drums

ore 19:00 - Apertura cena a buffet a cura di Coop. Co.Ge.SS

ore 19:30 - Musica con Couleurs d'Afrique

ore 20:00 - Lucia Capovilla, atleta azzurra di interesse internazionale e formatrice motivazionale

ore 20:30 - Musica con Couleurs d'Afrique

L'ingresso è libero e gratuito, mentre per la cena viene richiesta un'offerta libera. Durante tutto il pomeriggio per i più piccoli saranno attivi diversi laboratori a cura di: La nuvola nel sacco, DaDani, Nati per leggere Sentieri e Verbena solidali, La rondine.

Domenica 28 maggio alle 20:30, presso il Teatro Pio XI, parte la stagione 2023 del festival del circo contemporaneo in Valsabbia con lo spettacolo “L’omino della pioggia”, di Michele Cafaggi.

Per la prima volta uno spettacolo dal sapore internazionale e caratterizzato da un grande talento artistico arriva a Gavardo. Michele Cafaggi, artista di fama mondiale da oltre trent’anni sui più importanti palchi con i suoi show ispirati alle bolle, approda nel paese della Valle Sabbia con uno fra i suoi sketch più famosi, “L’omino della pioggia”. Uno show comico e magico, un viaggio onirico e visuale accompagnato dalla magia delle piccole cose e da spettacolari effetti con acqua e sapone. Cafaggi si ispira infatti alla leggerezza e allo stupore che l’apparizione delle bolle fa scaturire sul volto di ogni spettatore, adulto o bambino che sia. Il suo genio, la sua arte, mischiano questo effetto giocoso a un mimo di talento e a una storia divertente e piacevole, capace di intrattenere per un’ora con grande coinvolgimento.  

Lo show, realizzato con il supporto di Age, l’Associazione Genitori di Gavardo, apre la stagione 2023 di Strabilio, Festival di Nuovo Circo, che animerà Brescia, la Valle Sabbia e il Garda in 18 imperdibili date fino al 6 agosto (la programmazione è disponibile al seguente link nella sua veste completa: https://drive.google.com/drive/folders/1Aystkr-MmtygX_Gd0KkbaHIt-HzB_mfT).  

Pensato e promosso da Davide Vedovelli, direttore artistico, questo Festival offre in forma totalmente gratuita spettacoli di statura internazionale con artisti italiani e stranieri famosi nel nostro paese e in tutto il mondo. Il circo contemporaneo, fatto di espressioni artistiche quali il mimo, la clownerie, la danza, le discipline aeree e acrobatiche, fonde in esibizioni multi-espressione e multi-discipline saperi antichi e pratiche moderne, per uno spettacolo inclusivo e variegato, capace di affascinare tutti, grandi e piccini.  

Michele Cafaggi, per la prima volta nelle terre bresciane, dichiara: “Sono molto felice di poter arrivare in Valle Sabbia per l’anteprima del Festiva Strabilio, anche per me sarà la prima volta da quelle parti e per noi artisti viaggiatori è sempre una scoperta arrivare in luoghi nuovi. Farò del mio meglio per portare un po’ di magia e di leggerezza nell’aria, sperando che sia un buon inizio. 'L’Omino della pioggia' trae ispirazione dal mondo del clown: attraverso un racconto visuale e senza parole, il nostro Omino vi prenderà per mano e vi porterà all’interno della sua casa piena di sorprese.”

Sabato 3 giugno, dalle ore 17 alle 21, appuntamento a Odolo per uno spettacolo di magia, mentre domenica 4 alle 21.15 si terrà a Padenghe uno spettacolo acrobatico, comico e musicale.

A Odolo il ritrovo sarà in via Dino Carli e Via Mazzini per Magic Duo, uno spettacolo di magia per famiglie alle ore 17 con il prestigiatore Mariano Navetta. A seguire, magia tra i tavoli con Mariano Navetta e Matteo Filippini. Mariano Navetta è un intrattenitore puro, un affabulatore che mescola numeri davvero magici alla sua verve comica: non si capisce dove inizia il mago e finisce il comico e viceversa. Matteo Filippini è tra i più talentuosi mentalisti italiani, da più di trent’anni si occupa di comunicazione non verbale, suggestioni, ipnosi. 

Domenica 4 giugno, alle 21.15, il festival si sposta a Padenghe in Piazza D’Annunzio (in caso di maltempo palestra comunale) con Let’s Twist Again. The Black Blues Brothers si esibiscono in uno spettacolo acrobatico, comico e musicale di Alexander Sunny. In una fumosa sala d’aspetto di una stazione ferroviaria, cinque uomini ascoltano twist e rock’n’roll da un juke-box d’epoca scatenandosi in acrobazie incredibili, piramidi umane, salti mortali, esercizi con la corda, numeri col fuoco e molto altro, accompagnati da una colonna sonora indimenticabile, da Glenn Miller a Keith Emerson, da Elvis Presley a Aretha Franklin.Let’s twist again è il secondo, attesissimo show dei Black Blues Brothers, cinque acrobati kenioti che si sono già esibiti in tutto il mondo per più di 500.000 spettatori, tra i quali Papa Francesco, il Principe Alberto di Monaco e la famiglia reale inglese. 

Lo spettacolo sarà preceduto da un’esibizione di danza acrobatica in collaborazione con Candies’ Academy di Cunettone di Salò.

Si parla di sua eccellenza lo spiedo questa settimana su Radio 51 nel corso della trasmissione Primo piano con Maria Paola Pasini e Marcello Mora.

Protagonisti saranno Mauro Tosi, vero e proprio maestro di spiedo, e Mario Ferraboli, esperto di attrezzature e di nuove… frontiere tecnologiche anche in ambito di spiedazione. Sta infatti per partire un corso che si tiene a Vestone dedicato proprio a coloro che vogliono imparare a cucinare uno spiedo alla maniera valsabbina.

Davvero una settimana da non perdere per gli appassionati del genere. Appuntamento tutti i giorni dal lunedì al venerdì alle 8 e alle 12:30.

Circo protagonista in Valle Sabbia con la seconda edizione di Strabilio, il Festival dedicato all'arte circense che offre ben 22 appuntamenti a partire dal 28 maggio con lo spettacolo a Gavardo alle 20:30 al salone Pio XI. Per parlare di tutto questo è ospite di Radio 51 Davide Vedovelli, direttore artistico della rassegna che farà tappa in numerosi paesi della valle, ma anche a Brescia e sul lago di Garda.

Da sottolineare che tutti gli spettacoli sono gratuiti e si svolgono perlopiù all'aperto. Per maggiori informazioni seguite la trasmissione Primo piano, in onda dal lunedì al venerdì alle 8 e alle 12:30 in compagnia di Maria Paola Pasini e Marcello Mora.

Domenica 4 giugno, presso il rifugio Nasego in territorio di Comero di Casto, si terrà la festa del gruppo valsabbino dell'Avis. Possibilità di pranzo in loco sia per gli avisini che per familiari e amici.

La giornata inizierà alle 11 con la Santa Messa, mentre alle 12:45 è in programma il pranzo con spiedo e polenta, oltre a minestra sporca, vino, acqua, formaggi e caffè. Il costo del pranzo è di 10 euro per gli avisini e per i bambini o ragazzi fino ai 14 anni, mentre per familiari e amici è di 22 euro.

La giornata sarà allietata da Davide Bonetti alla fisarmonica e Stefano Zeni al violino.

Per prenotazioni: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.; Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.; 335.5818771 (rifugio Nasego); 335.5738299 (Alvaro).

In occasione della ricorrenza della XXII edizione della Giornata Nazionale del Sollievo, l’ASST Garda rinnova il suo impegno a favore delle persone sofferenti con l’obiettivo di aumentare la consapevolezza dei cittadini sull’importanza del sollievo dal dolore di qualsiasi natura, compreso il dolore cronico o di fine vita, per migliorare la qualità della vita dei pazienti.

Il dolore non è da considerarsi solo un sintomo fisico, ma può assumere, soprattutto nelle malattie croniche i contorni di vera sofferenza, richiedendo un’attenzione profonda verso la realtà di tutta la persona ed anche della famiglia che ne è inevitabilmente coinvolta. I Medici di Medicina Generale (MMG) sono in grado di dare la prima risposta diagnostica e terapeutica ai bisogni della persona con dolore e di indirizzare il paziente, qualora necessario, verso la struttura più idonea.

Le reti di terapia del dolore dell’ASST del Garda operano attraverso i setting di cura ambulatoriale, domiciliare e residenziale. Al riguardo, l’ASST Garda offre ai cittadini una gamma molto ampia di strutture e servizi. ASST Garda, grazie alle Unità Operative di Anestesia e Rianimazione presenti nei 3 Presidi Aziendali, garantisce la presa in carico dei pazienti affetti da dolore cronico, all’interno dei Presidi Ospedalieri di Desenzano, Manerbio e Gavardo.

Le procedure antalgiche avanzate utilizzate in ASST Garda sono le terapie infiltrative, la radiofrequenza, i piani terapeutici con Cannabis (secondo le regole e le limitazioni del SSR) e la Medicina complementare come l’agopuntura e l’auricoloterapia. Per prenotare le prestazioni è necessario contattare il contact center di Regione Lombardia 800/638.638 da rete fissa mentre da rete mobile 02.99.95.99, oppure collegarsi al seguente sito di Regione Lombardia in possesso di impegnativa e tessera sanitaria:

https://prenotasalute.regione.lombardia.it/prenotaonline/

Si terrà giovedì 18 maggio la celebrazione ufficiale per il 110° anniversario della costruzione della strada della Forra a Tremosine, una delle strade più belle e famose d’Europa sulla quale sono stati svolti anche alcuni lavori di sistemazione. Il programma prevede

9.00        Pieve, Infopoint - Accoglienza e accrediti
10.00      Discesa con navetta shuttle-bus fino alla Forra
10.30      Forra - Inaugurazione celebrazioni per il 110° anniversario
11.30      Sfilata di auto e mezzi d'epoca lungo la Forra fino a Vesio
12.00      Vesio - Piazza Vittorio Veneto - Incontro con le Autorità e commemorazione di Mons. Giacomo Zanini
13.30      Aperitivo con degustazione di prodotti tipici Tremosinesi presso il Caseificio Sociale Alpe del Garda
14.30      Rientro a Pieve con navetta shuttle-bus

L'evento è organizzato dalla nostra Pro Loco grazie ad un contributo di Regione Lombardia erogato attraverso il bando Ogni Giorno in Lombardia.
Partner istituzionale dell'iniziativa è l'Amministrazione Comunale di Tremosine mentre la Provincia di Brescia, proprietaria della strada, e l'Associazione Strada della Forra hanno concesso il Patrocinio.

La Sezione di Lonato dell'ANPI terrà nella giornata del 2 giugno, alle ore 11.00, una visita guidata al Cimitero locale per quello che riguarda i blocchi: “Caduti civili per cause belliche” e “Caduti per la Patria”.

In questa data fortemente simbolica i presenti ascolteranno le storie di Internati Militari Italiani, partigiani, patrioti, deportati, militari e gente comune. L'iniziativa ha ricevuto il patrocinio dell'Amministrazione comunale.

Domenica 28 maggio la città di Desenzano rende omaggio ai caduti della strage con una cerimonia che avrà inizio alle 9:30 presso il parco 28 maggio 1974 (via delle Mimose).

Nel 49esimo anniversario della strage, la cerimonia in onore dei caduti di Piazza Loggia inizierà alle 9:30 con i saluti istituzionali delle autorità presenti. A seguire verranno letti i nomi delle otto vittime insieme a un brano di Antonello Baldi. Infine ci sarà una solenne benedizione. I diversi momenti della cerimonia saranno accompagnati da intermezzi musicali a cura della flautista Silvia La Rocca e della cantante Marta Bardelloni.

Venerdì 12 maggio alle 20:30, il teatro dell'oratorio di Vestone ospiterà lo scrittore e saggista Anselmo Palini per parlare di pace.

La serata è promossa dalle parrocchie di Vestone, Nozza e Lavenone ed è aperta a tutti. Palini si ispirerà alla testimonianza di chi ha percorso itinerari di pace per rispondere alla domanda "Quali sentieri di pace in tempo di guerra?". Su questo tema si aprirà la narrazione dello scrittore e il successivo confronto con il pubblico.

Altri articoli...