Cultura

I giovani dell'oratorio di Vobarno presentano al teatro Pavanelli di Muscoline uno splendido spettacolo dal titolo Dancin’ Queen. Sul palcoscenico il sorriso e l'allegria.

Prenotazione via mail all'indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.. L'ingresso è consentito con green pass rafforzato e mascherina FFP2. Appuntamento, spostato a  sabato 30 aprile alle 20:45.

 

La Biblioteca Civica E. Bertuetti di Gavardo ha avviato un nuovo servizio per rendere ancora più veloce e pratico il prestito e la restituzione dei libri.

 

Da qualche giorno è stata installata in biblioteca la postazione di autoprestito che consente agli utenti una maggiore autonomia. Una volta scelto il libro, con pochi facili passaggi l’utente può attivare da solo il prestito. Con la stessa modalità può avvenire la restituzione, anche se sarà sempre possibile servirsi del consueto box posto all’ingresso.

Sia per il prestito che per la restituzione viene rilasciata una ricevuta dell’avvenuta operazione. Per poter usufruire del servizio è necessaria la Carta dei Servizi/Tessera Sanitaria. Le bibliotecarie, sempre presenti per qualsiasi informazione, sono come sempre disponibili per consigli e indicazioni sui libri presenti in biblioteca.

Si aggiunge così un nuovo tassello per una biblioteca che l’amministrazione comunale  desidera possa essere sempre più luogo di riferimento per la comunità gavardese

Il cinema di Vestone dedica due weekend al mondo femminile il 5-6-7 marzo e il 19-20-21 marzo. Appuntamento alle 21.
 
La programazione prevede "Una famiglia vincente" (USA) nel primo fine settimana di marzo e "Aline, la voce dell'amore" (Canada - Francia) nel terzo.
 
Il primo è la storia di un padre che elabora un piano minuzioso per rendere le figlie campionesse di tennis: lui è Richard Williams, loro sono Venus e Serena, le sorelle diventate regine di questo sport grazie alla tenacia incontenibile del genitore, che sugli schermi ha il volto intenso di Will Smith.
 
La seconda pellicola è invece ispirata alla vita di Celin Dion, ragazza del Québec dalla voce incantevole, e al suo incontro con il produttore musicale che riconoscerà il suo talento e la renderà famosa in tutto il mondo.
 
Le proiezioni saranno alle 21, ma nella giornata di domenica, sia il 6 che il 20, è previsto un appuntamento alle 18 con il film in lingua originale, sottotitolato in italiano.
 
 

Domenica 13 marzo alle 16:30 presso l'auditorium scuole medie si terrà lo spettacolo per bambini "A spasso con Pippi Calzelunghe". Ingresso gratuito, green pass obbligatorio.

Per chi non la conoscesse questa è l'occasione buona; per chi invece la ricorda, lo spettacolo offre l'opportunità di rivivere alcune fra le sue più divertenti avventure. La ragazzina frutto della penna di Astrid Lindgren è uno dei più famosi personaggi della letteratura per l'infanzia e sarà sul palco per divertire i più piccoli, ma anche gli adulti presenti.

Con la magia del teatro e la potenza della musica il pubblico ascolterà le sue stranezze e le sue peripezie, facendosi travolgere dal suo fantastico mondo. Sul palco a dar vita all'incanto sarà Emanuela Camozzi, che firma anche come autrice, mentre le musiche dal vivo saranno affidate a Everson Sonza.

L'evento è organizzato dal Comune di Toscolano Maderno con il sostegno di CLAPS, Circuito Lombardia Arti Pluridisciplinari Spettacolodalvivo. Si consiglia la prenotazione scrivendo a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

 

Dal 5 marzo al 15 aprile 2022 venti manifesti realizzati da studenti dell'Accademia Santa Giulia saranno esposti sul territorio del Comune. Il progetto rientra nelle celebrazioni per la giornata della donna.

 

Tutto è nato da un concorso di idee indetto dall'amministrazione comunale per un progetto contro la violenza di genere. Il risultato è un'esposizione, opera di alcuni studenti del triennio del Corso di Grafica dell'Accademia Santa Giulia, tenuto dalla prof.ssa Francesca Rosina. I lavori saranno presentati in un'esposizione diffusa sul territorio del Comune di San Felice del Benaco. La mostra urbana si svilupperà nei luoghi e negli spazi dedicati alle affissioni: in Piazza Municipio, nel parcheggio di via Zerneri, nel parcheggio di via dei Pescatori e nel parcheggio di via Santabona.

L'iniziativa fa parte della "Campagna di sensibilizzazione contro la violenza di genere - numero unico 1522. Non sei Sola", la cui immagine ufficiale presentata lo scorso novembre è opera di Maria Di Lisciandro, selezionata come vincitrice tra le creazioni presentate. La mostra è un altro tassello che compone il cartellone di iniziative annuali, a cura dell'assessorato alle Pari Opportunità, che ha l'intento di tenere sempre alta e attiva l'attenzione sul tragico e attuale tema della violenza sulle donne.

L' inaugurazione dell'esposizione si terrà venerdì 5 Marzo alle 18, presso la panchina rossa di Parco Paludi a San Felice del Benaco, alla presenza di alcuni autori. In caso di maltempo la manifestazione si svolgerà sotto i Portici del Palazzo Ex Monte di Pietà di Piazza Municipio.

Venerdì 25 febbraio alle 17 nella sala delle danze al Mo.Ca. (via Moretto 78) si terrà un convegno sulla partecipazione delle donne alla politica. Ingresso con green pass, possibilità di seguire l'evento sulla piattaforma Zoom, previa iscrizione.

 

"Perché le donne in politica? Una democrazia è paritaria o non è". A discutere il tema si troveranno diverse donne introdotte e coordinate da Roberta Morelli, assessora alle Pari Opportunità del Comune di Brescia, alla quale saranno anche affidati i saluti istituzionali. Margherita Casalotti, della Commissione Pari Opportunità del Comune di Brescia, presenterà i lavori che ruoteranno intorno alla relazione di Rosanna Oliva De Conciliis, presidente della Rete per la Parità.

La discussione continuerà con Elena Lattuada, delegata Pari Opportunità del Comune di Milano, ed Eleonora Zaccarelli, presidente del Consiglio delle Donne del Comune di Bergamo. Le conclusioni saranno affidate a Ippolita Sforza, presidente della Commissione PAri Opportunità del Comune di Brescia.

Per info e prenotazioni: 030.2977325 o Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

 

 

 

La commissione Politiche Giovanili ha organizzato, nel mese della donna, un ciclo di incontri per ragazze e donne su tematiche al femminile. Il primo incontro sarà questa sera, 9 marzo, alle ore 20 presso la sala consiliare del Comune in via Caduti 1.

 

In occasione di marzo, il mese della donna, e del 22 aprile, Giornata Nazionale della salute della donna, la Commissione Politiche Giovanili del Comune di Sabbio Chiese ha organizzato un ciclo di sei incontri dedicati alle ragazze e alle donne su tematiche inerenti alla sfera femminile, dalla preadolescenza all’età adulta.

"Questo percorso - afferma Marta Ghidini, assessora all'Istruzione e alle Politiche Giovanili - nasce dal desiderio di offrire alle ragazze e alle donne del nostro territorio delle opportunità di confronto su temi di fondamentale importanza come la prevenzione, il benessere psico-fisico, l’autostima, le emozioni. L’obiettivo principale è quello di promuovere la sensibilizzazione e l’attenzione sul tema della salute dell’universo femminile, interessando diverse età della vita, nella consapevolezza che amarsi è un lungo percorso interiore che inizia dalla consapevolezza del proprio valore come donne, bambine, madri, lavoratrici, casalinghe, nonne, ragazze".

Si comincerà questa sera alle 20 con una serata dal titolo “Autostima e cambiamenti”, dedicata alle ragazze delle scuole medie: attraverso diverse modalità laboratoriali, l’incontro sarà l’occasione per confrontarsi sui cambiamenti del corpo, sulle emozioni e sulla percezione di sé.

L’appuntamento del 18 marzo (ore 20:30), “Il piacere di essere donna: consapevolezza e sessualità”, sarà rivolto a tutte le donne adulte e sarà un’opportunità di riflessione sui diversi modi di vivere consapevolmente la propria femminilità. Seguiranno due incontri rivolti alle ragazze delle scuole superiori, il 23 e il 30 marzo (ore 20), durante i quali le partecipanti avranno modo di confrontarsi su prevenzione, fiducia in se stesse, pressioni legate all’aspetto fisico ed emancipazione individuale. Per concludere, il 13 e il 20 aprile, verranno proposte due serate dal titolo “Menopausa e benessere” per affrontare l’ampio tema della salute e benessere femminili in questo periodo della vita che viene vissuto in modo diverso da ciascuna donna, ma che ha come comune denominatore una maggiore vulnerabilità fisica e psico-emotiva.

Gli incontri, che si svolgeranno nella sala consiliare del Comune di Sabbio Chiese, saranno condotti da figure professionali esperte: Giada Bianchi (Ostetrica), Francesca Crescini (Psicologa e Psicoterapeuta), Nadia Ebenestelli (Psicologa dell’età evolutiva) e Nicoletta Palai (Ginecologa e Sessuologa clinica).

È possibile partecipare agli incontri compilando il modulo di iscrizione al link: https://forms.gle/pEqcBHxt45TRKuyXA oppure inviando un messaggio su WhatsApp al numero 311.672879 con nome, cognome e titolo dellincontro a cui si intende partecipare.

Mercoledì 2 marzo alle 17:45 presso villa Brunati (via Agello) si terrà un incontro dal titolo "La forte voce femminile dall'antichità del mito greco a oggi". L'evento potrà essere seguito anche in streaming sulla pagina FB della “Conferenza Provinciale Donne Democratiche Brescia”.

 

L’iniziativa è legata alla ricorrenza dell’8 marzo e vede due giovani studentesse, frequentanti la quarta liceo delle scienze umane “Bagatta”, confrontarsi con le voci delle donne dell’antichità per cercare risposte sull’origine delle violenze di genere che ancora oggi affliggono le nostre società.

Sarà la saggista Michela Sarti a far parlare le donne del mito attraverso le pagine del suo libro “Di coraggio vestita. Donne del mito, viventi, denunciano l’originaria violenza”. Si tratta dunque di un viaggio per comprendere le radici profonde che affondano nella storia antica e nel mito con lo scopo di evidenziare l’origine culturale della violenza di genere.

Sarà sicuramente un’occasione per conoscere le origini di pensieri e stereotipi che influenzano il nostro sguardo penalizzante il genere femminile, pensieri e atteggiamenti di cui, spesso, non siamo consapevoli, tanto profonde sono le loro radici.

L'incontro è organizzato dal circolo PD di Desenzano del Garda e dalla Conferenza Provinciale Donne Deomcratiche di Brescia. Introdurrà la serata Leila Moreschi, coordinerà Stella Garagna. Letture di Eleonora Carpani ed Elena Bresciani.

L'assessorato alla Cultura del Comune di Gardone Riviera organizza la rassegna dal titolo “Il classico va di moda”: quattro pomeriggi di musica classica nel salone dell’appena restaurato e riarredato Palazzo Wimmer, ex Casinò (corso Zanardelli, 166). Primo appuntamento domenica 27 febbraio alle 17. Ingresso libero.

 

Le domeniche musicali nascono dal successo dell'edizione passata, che ha richiamato pubblico da ogni parte della provincia. Per il 2022, dunque, si sono previsti più eventi di questo tipo nella programmazione culturale. Assistita nella ricerca di proposte valide da Mario Malagnini, tenore che ha calcato i palchi dei più prestigiosi teatri europei, e Katja Lytting, mezzosoprano e docente al conservatorio di Modena, l'amministrazione ha selezionato e messo in calendario le seguenti proposte:

Domenica 27 febbraio: Il salotto dell’800, con Simona Evangelista, flauto; Sofia Ferrara Salute, flauto; Nicola Fratti, pianoforte.

Domenica 13 marzo: Danzare suonando, pianoforte a quattro mani con Amina Truica e Paola Del Giudice.

Domenica 24 aprile: Trio Linoci – Lentini – Savigni, ossia Cosimo Linoci, clarinetto; Eugenia Lentini, violino; Laura Savigni, pianoforte.

Domenica 22 maggio: Concerto lirico pianistico con Valentino Salvini.

I concerti si terranno dalle 17 alle 18:30 e non sono previste prenotazioni. Si accede con il super green pass fino a esaurimento posti.

Ulteriori informazioni sono reperibili sulla pagina Facebook Assessorato alla Cultura di Gardone Riviera: https://www.facebook.com/Assessorato-alla-Cultura-di-Gardone-Riviera-113216466708837.

L'autore di origini rezzatesi è stato protagonista ieri, 5 marzo, di un incontro alla fiera dell'editoria indipendente Book Pride a Milano.

 

"Fino all'inizio", pubblicato da pièdimosca edizioni, è stato inserito nella prima classifica di qualità della prestigiosa rivista culturale L'Indiscreto ed è stato definito una tra le uscite più interessanti dei primi mesi del 2022. Narra una storia di emigrazione, ma anche un viaggio dentro di sé, nelle proprie ansie e timori, attraverso lo specchio dell’altro alla ricerca di un’identità e di un futuro che sa di rinascita.

Alessandro Busi, psicologo e psicoterapeuta, è originario di Virle, frazione di Rezzato, e anche se vive e lavora da anni a Padova continua ad avere un legame speciale con Brescia. “Qui ho frequentato i primi anni di scuola – spiega Busi – e qui, in un certo senso, ho iniziato a scrivere. Da piccolo ricordo poi una fascinazione particolare per la biblioteca del paese. L'amore definitivo per i libri è scoccato alle medie, alla Carducci di Brescia, con la lettura di Buzzati. A Brescia mi legano poi tanti ricordi musicali: penso ai concerti sentiti in quello che era il Donne e motori, alla Latteria Molloy, e ovviamente alla Festa di Radio Onda d'Urto. Quello che scrivo deve sempre avere una musicalità. In qualche misura, la mia formazione letteraria è passata anche dai concerti. Una cosa di certo rilevante, per me, è stato poi il rapporto con la bomba in piazza della Loggia. È un evento che ovviamente non ho vissuto in prima persona, ma per cui ho sentito la forza unificatrice e polarizzante. La bomba ha unito e al contempo diviso le storie”.

(Foto Serena Pea)

Presso l'ufficio Cultura e Turismo sono aperte le iscrizioni a un corso base di 8 lezioni (più un'uscita), che prenderà il via dal 17 marzo alle 20:45 in biblioteca.

 

Sirmione e la fotografia: un legame felice e ricco di interessanti occasioni, costellato da numerose iniziative di valore sempre ben accolte dai destinatari. Il portale dedicato www.sirmionefotografia.it e il portale istituzionale www.sirmionebs.it raccolgono tutte le iniziative che Sirmione dedica alla fotografia, tra le quali anche la recente sfida della Sirmione Photo Residency.

Alle proposte si aggiunge ora il corso base di fotografia con Giovanni Vanoglio, organizzato in collaborazione con la biblioteca, un percorso ideale per chi desidera formarsi sui fondamenti tecnici ed estetici della fotografia. In calendario dal 17 marzo al 5 maggio, sarà tenuto da Giovanni Vanoglio, noto e apprezzato professionista bresciano dello scatto.

Il programma del corso prevede 8 lezioni in aula - il giovedì sera alle 20:45 in biblioteca - e un’uscita fotografica finale prevista per il 7 maggio. Nel dettaglio è previsto l’approfondimento dei seguenti temi: cos’è la fotografia; fotocamera e obbiettivi; la luce: qualità e quantità; la composizione: come funzionano le immagini; la natura dell’immagine fotografica; la fotografia digitale: formati file, archiviazione, Color Management System, accenni di post produzione.

Il costo dell’iscrizione è di 120€ e il corso verrà attivato con un minimo di 15 iscritti. E’ preferibile che i partecipanti abbiano con sé una fotocamera o uno smartphone, ma non si tratta di un requisito vincolante. Il termine per aderire è venerdì 11 marzo. Per informazioni e iscrizioni: Ufficio Cultura e Turismo, 030. 9909184 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. www.sirmionebs.it 

Ieri mattina, 18 febbraio, il presidente della Fondazione Il Vittoriale degli Italiani Giordano Bruno Guerri ha incontrato a palazzo Loggia il sindaco Emilio del Bono e la vicesindaco Laura Castelletti.

 

L’incontro è stata l’occasione per scambiare idee e visioni sulla prossima Capitale italiana della cultura Bergamo-Brescia 2023, dando modo al presidente di illustrare in modo dettagliato il grande appuntamento GardaLo! previsto per la prossima estate al Vittoriale. La volontà del presidente Guerri è che la manifestazione nel 2023 possa estendersi da Limone del Garda alla città di Brescia.

“Vorrei che consideraste il Vittoriale degli Italiani come parte del territorio di Brescia – ha affermato il presidente Guerri - in un’ottica di collaborazione ma anche di vicinanza artistica, oltre che culturale. La città di Brescia si sta affermando sempre più come città d’arte di rilevanza nazionale, il traino mediatico che nascerà grazie a questo appuntamento sarà di giovamento per tutti”.

“Ringrazio il presidente - ha concluso il sindaco Del Bono - per essere venuto a condividere il suo progetto culturale. Fin da subito, la nostra idea di Capitale ha voluto estendersi ben oltre i confini delle sole città, per abbracciare il vasto territorio delle due province. Per questo, con il presidente c’è stata grande sintonia nel voler avvicinare, quasi anche fisicamente, il territorio cittadino a quello gardesano. Siamo certi che costruiremo insieme un’occasione di qualità per sancire una forte alleanza fra il lago di Garda, il Vittoriale e la città di Brescia”.

Altri articoli...